Ultime News
  • Home
  • homepage
  • A BREVE IL PROGETTO ESECUTIVO PER LA STRADA SECONDARIA A SERVIZIO DELLA SCUOLA DI CORPORENO

A BREVE IL PROGETTO ESECUTIVO PER LA STRADA SECONDARIA A SERVIZIO DELLA SCUOLA DI CORPORENO

By on settembre 2, 2016 0 202 Views

Al via la progettazione esecutiva della strada secondaria che alleggerirà il sostenuto traffico veicolare legato alla frequenza della scuola di Corporeno. Lunedì si è tenuto l’incontro fra i tecnici comunali e i progettisti che si sono aggiudicati la gara per la progettazione definitiva-esecutiva.

L’intervento consiste nella prosecuzione e nell’ allargamento di via Ballotta, a servizio appunto della viabilità  scolastica. La strada fungerà da collegamento fra via di Mezzo e via Pedagna: vedrà un ampliamento di ognuna delle due carreggiate a 2,75 metri, con banchina e, in diversi tratti, il canalino di sgrondo delle acque meteoriche.

«A breve – sonoi parole di Fabrizio Toselli – saranno verificati gli ingombri necessari all’esecuzione dell’opera. Insieme all’ Assessore Matteo Fortini prenderò contatti con i proprietari dei terreni prospicienti interessati alla realizzazione della strada. Sono certo che non vi saranno problemi».

Si procederà poi con il picchettamento a terra per verificare l’esatta definizione dell’arteria.

La strada avrà la funzione di scaricare dal traffico particolarmente sostenuto incrocio fra via Pedagna e la strada provinciale, con la possibilità contestuale di rimuovere il semaforo provvisorio, collocato proprio a regolamentazione del crocevia.

«Dopo quattro anni è arrivato il momento di dare corso a un’opera molto attesa, vista la mole di traffico in entrata e in uscita dalla scuola di Corporeno – afferma il primo cittadino – Ho chiesto agli uffici di procedere immediatamente e accelerare il percorso di questo intervento, che peraltro è coperto da donazioni raccolte nel post terremoto. È infatti assolutamente corretto dare riscontro alla generosità di quanti ci hanno voluto sostenere e che dopo quattro anni non hanno ancora visto nulla di concreto». Entro l’anno sarà approvato il progetto, per poi dare il via alla esecuzione dei lavori.

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *