Ultime News
  • Home
  • homepage
  • ACTIVE CITIZENS: ANCHE IL COMUNE DI CENTO ERA PRESENTE AL MEETING INTERNAZIONE

ACTIVE CITIZENS: ANCHE IL COMUNE DI CENTO ERA PRESENTE AL MEETING INTERNAZIONE

By on dicembre 28, 2021 0 101 Views
Gli scorsi 15 e 16 e dicembre 2021, il meeting internazionale a Santa Maria da Feira in Portogallo ha segnato l’ultimo importante atto del progetto Active Citizens per l’anno 2021.
 
A rappresentare il Comune di Cento sono stati Anelita Tassinari, coordinatrice del progetto e Umberto Amoroso del Servizio Politiche Europee, incaricati in questa tappa di illustrare le prime azioni sperimentali realizzate sul territorio.
 
Hanno infatti preso il via le prime due azioni sperimentali correlate agli obiettivi del budget partecipativo e della co-progettazione di soluzioni per la città, in cui Pubblica Amministrazione e cittadini operano concretamente insieme per il raggiungimento di un fine comune.
Le azioni messe a regime, tuttora in corso, rappresentano in sostanza un momento di sperimentazione e verifica di forme di partecipazione cittadina che, se risultanti efficaci e proficue, potrebbero in futuro divenire prassi di lavoro permanenti e consolidate.
 
La prima azione è collegata al Bilancio partecipativo, secondo il quale i cittadini sono chiamati a decidere attivamente sulla destinazione di una parte delle risorse pubbliche. L’azione ha inteso costruire un tavolo di lavoro in cui diversi attori portatori di interesse elaborano insieme un percorso di formazione sul Bilancio comunale, partendo dal presupposto che solamente una conoscenza del funzionamento del bilancio e dei meccanismi che portano alla sua generazione, può consentire al cittadino di decidere in modo consapevole sul suo utilizzo.
 
Il percorso porterà decisori politici, tecnici e rappresentanti di Consulte a elaborare un programma di formazione sul bilancio comunale e sui principi fondamentali della partecipazione cittadina, che verrà testato attraverso alcuni incontri mirati a specifici destinatari.
 
La seconda azione verte sulla sperimentazione di un contesto in cui vari soggetti si confrontano per elaborare insieme soluzioni per la propria città e adotta come “pilota” l’attività di piantumazione di alberi suggerita dall’Associazione Resistenza Terra, in possesso di alberi e arbusti da piantumare su aree pubbliche del territorio. Si è creato anche in questo caso un tavolo di lavoro composto da politici, tecnici comunali e cittadini nel quale l’intero processo della piantumazione, a partire dagli aspetti burocratici di avvio del procedimento, all’individuazione delle aree pubbliche su cui piantare, fosse oggetto di lavoro simultaneo delle varie parti coinvolte. Scopo dell’azione è la creazione di un contesto in cui tutti gli attori coinvolti possano facilmente dialogare e passarsi le informazioni e in cui l’intero iter della piantumazione venga riprodotto in maniera ottimizzata,allo scopo di formalizzare un protocollo di lavoro efficace e agevole per il cittadino. Tale iter ideale potrà così servire anche per altri procedimenti.
 
Durante il meeting la delegazione centese ha poi esposto alcuni degli obiettivi che confluiranno nel documento finale integrato da produrre a conclusione del progetto, tra i quali progetti di formazione sulla cittadinanza attiva nelle scuole, la ridefinizione del ruolo delle Consulte Civiche, la creazione di uno sportello di ascolto che agevoli e accompagni il cittadino nei vari iter burocratici e l’adozione di nuovi strumenti digitali per agevolare il passaggio di informazioni da e per il Comune di Cento.
 
Il meeting ha poi costituito un momento sempre proficuo di confronto con altre realtà urbane simili a quelle centese. Tutte le delegazioni del progetto sono state infatti accolti in Municipio dal Sindaco Emidio Sousa, conoscendo così il locale Consiglio dei Ragazzi estremamente attivo e impegnato nella vita comunitaria. La permanenza nella città portoghese ha portato a conoscere anche la ricca rete di collaborazione tra le tante associazioni del territorio che hanno permesso la creazione di eventi culturali di grande successo, facendo di Santa Maria da Feira un importante polo turistico del Nord del Portogallo.
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *