Ultime News

ALL WE CAN PLAY FOR UKRAINE!

By on luglio 4, 2022 0 69 Views

Un canestro per l’accoglienza! Da un’idea di asd Benedetto 1964, grazie al coordinamento con Benedetto XIV, Parrocchia di San Pietro e Comune di Cento, il nostro territorio ospiterà per 10 giorni la nazionale Ukraina di Basket under 18. Nel mese di aprile, è arrivata in casa Benedetto 64, la richiesta di poter ospitare la nazionale per permetterle di allenarsi in sicurezza in questo difficile periodo, in preparazione dei campionati europei di pallacanestro che si terranno in Romania a Ploiesti a fine luglio. Pur consapevoli del necessario grande sforzo logistico, il mondo sportivo centese ha ritenuto doveroso
rispondere presente a questo singolare appello alla solidarietà! L’ospitalità dei ragazzi avverrà con il coordinamento della Benedetto 64, Parrocchia di San Pietro, Comune
di Cento e Benedetto XIV che provvederanno congiuntamente e volontariamente ai pasti, in parte generosamente offerti e in parte cucinati dai volontari, all’ospitalità e alla condivisione degli spazi sportivi
per gli allenamenti. Questa meravigliosa “cordata solidale” che da tempo si fa portatrice di valori di fratellanza e sport, ha lanciato il cuore oltre l’ostacolo, convinta che ciò che verrà dato, tornerà indietro come esempio educativo e di condivisione per tutto il mondo sportivo giovanile. Si sta pensando anche a momenti di convivialità aperti alla cittadinanza, pur organizzandosi in maniera tale da consentire ai ragazzi ospitati il massimo della serenità e tranquillità necessaria per la preparazione all’appuntamento sportivo. “E’ per noi della Benedetto 1964 un grande piacere poter ospitare la nazionale under 18 ukraina in vista dei campionati europei di categoria che si terranno a fine luglio. Non appena ci è stata chiesta la disponibilità, ci siamo attivati fin da subito percependo questo “impegno” come un nostro dovere; offrire a dei giovani atleti la possibilità di fuggire anche solo per qualche giorno dalla tragedia della guerra è doveroso, a maggior ragione per chi come noi si occupa di sport giovanile.
Abbiamo quindi immediatamente costituito un tavolo di lavoro per dare vita al progetto, trovando la totale e preziosa diponibilità dell’amministrazione comunale di Cento e della Benedetto XIV, partner ideali
unitamente all’intera comunità centese e alle realtà associative no profit del territorio, che si adopereranno, dal 15 al 27 luglio, per offrire ai giovani ucraini la possibilità di rifinire la preparazione
tecnica in vista del campionato europeo di categoria ma anche di passare qualche momento di serenità, circondati dall’affetto dell’intera comunità Centese. Sono orgoglioso di fare parte di questo progetto.” è il
commento del presidente della Benedetto 64 Roberto Spera. “In qualità di Presidente della Benedetto XIV è per me un onore constatare nuovamente, come dichiarato pochi giorni fa in occasione del nuovo acquisto Daniele Toscano, quanto il movimento del basket centese sia in costante crescita.Questa iniziativa ne è l’ulteriore conferma. Il palcoscenico della Serie A2 è molto prestigioso e dà la
possibilità di innescare tantissime belle sinergie. Ecco perché l’arrivo a Cento della Nazionale Ucraina Under 18, che verrà a prepararsi in vista dei campionati europei di fine luglio a Ploiești, regala vanto e lustro. Come società condivideremo la Milwaukee Dinelli Arena, per gli allenamenti quotidiani e anche grazie alla sensibilità dell’AD di Felsinea ristorazione, Dott.Roberto Guizzardi garantiremo i pranzi all’Isola delle 12, durante il periodo della loro permanenza a Cento. Ringrazio tutti coloro che hanno permesso, grazie al loro lavoro, che questo progetto prendesse vita: dall’amministrazione comunale, alla Benedetto 64, ai volontari e ovviamente i nostri dirigenti, in particolare Matteo Franceschini, il nostro club manager. Faremo tutto il possibile per accogliere al meglio questi ragazzi, che indossano la maglia di un paese che sta soffrendo ingiustamente, trasmettendo loro tutta la nostra vicinanza e facendo vivere il basket, non solo come sport agonistico, ma anche come strumento di pace”, il commento del dottor Gianni Fava. “Sono orgoglioso di rappresentare una comunità sportiva che quando esce dal campo, continua a vestire i valori dello sport. Con questa iniziativa diamo l’esempio di quale possa essere un punto di arrivo dello
sport, sono certo che la nostra comunità saprà lasciare un bellissimo ricordo ai ragazzi che ospiteremo. Un sincero ringraziamento di cuore a quanti hanno contribuito, in particolare modo alla parrocchia per il
supporto logistico”, il commento dell’assessore allo sport Vito Salatiello. Cento attende l’arrivo dei ragazzi per il 15 luglio. Per far correre questa iniziativa, c’è ancora bisogno di volontari, che potranno rendersi disponibili per turnarsi in attività di cucina, trasporto, lavanderia. Lo si può fare contattando via mail l’indirizzo centoplaysforukraine@gmail.com

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *