Ultime News
  • Home
  • homepage
  • ANCHE IL PCI CONTRO L’AUMENTO DELL’IRPEF COMUNALE

ANCHE IL PCI CONTRO L’AUMENTO DELL’IRPEF COMUNALE

By on maggio 12, 2022 0 64 Views

Con un comunicato stampa Stefano Randelli, referente provinciale del PCI, chiede all’Amministrazione comunale di non attuare l’aumento dell’IRPEF.

“Il PCI, Partito Comunista Italiano, comprende che a volte l’Amministrazione pubblica decida l’aumento dell’Irpef: una scelta importante, grave e per nulla piacevole per la cittadinanza. Tuttavia, invitiamo l’Amministrazione guidata dal Sindaco Accorsi a mettere in campo gli ammortizzatori sociali di cui dispone per venire incontro alle esigenze dei ceti più deboli e delle classi produttive con provvedimenti che vadano oltre la gratuità dei dehors.
Visto che i cittadini pagheranno più tasse, con il PD al governo di Cento, invitiamo la giunta Accorsi a impiegare il maggior gettito che deriverà da questo aumento per intervenire con lavori di manutenzione che si stanno rendendo ogni giorno più necessari: dalla potatura degli alberi (con particolare attenzione a quelli di Via Breveglieri), alla segnaletica orizzontale (compresi gli stalli dei parcheggi divenuti ormai illeggibili).
È evidente che la crisi economica abbia colpito anche le pubbliche amministrazioni che si trovano quasi obbligate a mettere le mani in tasca ai propri cittadini, non di meno la differenza la fa come si spendono i soldi: e posto che a Cento la ricostruzione è ben lontana dall’essere ultimata (non si sa nulla del teatro e del palazzo municipale, tanto per citare alcuni esempi), che almeno l’ordinario sia fatto e possibilmente con la massima diligenza possibile che deve essere un obbligo per chi amministra la cosa pubblica.”

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *