Ultime News
  • Home
  • homepage
  • ANDREA MELLONI: “AFFIDATA LA PROGETTAZIONE DELLA NUOVA PRIMARIA DI RENAZZO”

ANDREA MELLONI: “AFFIDATA LA PROGETTAZIONE DELLA NUOVA PRIMARIA DI RENAZZO”

By on settembre 21, 2019 0 38 Views
Partenza ufficiale della costruzione della nuova scuola di Renazzo, a cominicarlo il neo Assessore Andrea Melloni.
In settimana sono state affidate all’ architetto ferrarese Bellino Galante le prestazioni tecniche di ingegneria e architettura necessarie alla predisposizione del progetto definitivo, architettonico, strutturale e impiantistico, dei lavori di realizzazione della scuola primaria di Renazzo, comprensive dell’esecuzione del servizio di coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, per un importo complessivo di 50mila euro.
 
Si è già svolto un primo incontro con la struttura tecnica comunale.
 
«Si è stabilito che vengano recepite le osservazioni pervenute dalla direzione didattica e dal comitato genitori – afferma l’assessore ai Lavori Pubblici Andrea Melloni -. Sono inoltre stati approfonditi gli aspetti di viabilità e di collegamento, di particolare importanza in questa progettazione. Abbiamo programmato le tempistiche per essere pronti ad entrare nelle nuove aule nel settembre del 2021».
 
Il nuovo plesso, in cui sono investiti complessivamente 4.800.000 euro, sorgerà a fianco della scuola secondaria di primo grado esistente, su terreno di proprietà del Comune, con la conseguente possibilità di accorpare in uno spazio unitario e urbanisticamente omogeneo i due gradi di istruzione obbligatoria.
 
«Si tratta di una scuola moderna e funzionale – spiega il dirigente Fabrizio Magnani -. Un edificio su un unico piano, con aule didattiche, laboratori, refettorio e palestra, che tiene conto di tutte le normative di sicurezza, a partire dall’arrivo e dall’uscita protette per i ragazzi, con l’eliminazione delle interferenze con il traffico, tecnologia all’avanguardia e un occhio di riguardo al risparmio energetico, con l’applicazione di geotermia, solare termico e fotovoltaico». È previsto un incontro pubblico entro il mese di ottobre.
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *