Ultime News
  • Home
  • homepage
  • AUTO ABBANDONATE A CENTO: LA LEGA CHIEDE PIU’ CONTROLLI

AUTO ABBANDONATE A CENTO: LA LEGA CHIEDE PIU’ CONTROLLI

By on novembre 25, 2020 0 65 Views
Già in passato i giovani attivisti della lega avevano scritto ai giornali per segnalare alcune situazioni di abbandono nel nostro comune. Ora, con un nuovo comunicato, vengono segnalate altre auto abbandonate in città.
Così il comunicato inviatoci: «Già lo scorso anno segnalammo la presenza di auto abbandonate e ora il problema, che all’epoca fu in parte risolto, si è purtroppo ripresentato. – lo dicono Alex Melloni e Mirco Manfredini, esponenti della Lega Giovani Cento che spiegano – Alcuni residenti di Via De Gasperi e via Borghi ci hanno chiamato e ci hanno mostrato ben cinque diverse vetture. Nonostante non siano eccessivamente malridotte, come da copione le automobili sono ferme da mesi negli stessi stalli e, da una rapida visura sul sito del Ministero dei Trasporti, risultano ovviamente prive di copertura assicurativa».
 
Ai due si unisce la voce del coordinatore provinciale Luca Cardi che sollecita un intervento immediato: «non possiamo tollerare che, mentre le persone perbene sono costrette a spendere soldi per demolire le loro auto, i soliti furbetti se ne freghino e le abbandonino per strada. Una strada pubblica non può diventare un autodemolizioni. Abbiamo visto che nella strada è stato da poco aperto un cantiere importante, che per forza di cose occupa spazio e riduce ancora di più i posti auto. Motivo in più per agire in fretta: i residenti devono poter parcheggiare senza avere tra i piedi delle auto abbandonate.»
 
«L’anno scorso – concludono i giovani leghisti – fummo costretti a presentare un’interrogazione in consiglio comunale. Confidiamo che questa volta per ottenere un intervento non sia necessaria una misura simile. Invitiamo quindi l’Amministrazione comunale a inviare la Polizia Municipale per un sopralluogo, in modo da avviare l’iter che porti poi alla rimozione delle vetture, possibilmente in tempi brevi.»
 
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *