Ultime News
  • Home
  • homepage
  • BARBASPEN: PIEVE, UN CARNEVALE CON DUE SECOLI DI STORIA

BARBASPEN: PIEVE, UN CARNEVALE CON DUE SECOLI DI STORIA

By on febbraio 11, 2022 0 141 Views

Il simbolo storico del carnevale di Pieve è racchiuso nel personaggio di Barbaspein che l’artista Pirro Cuniberti reinterpretò facendolo diventare la maschera che rappresenta il carnevale di Pieve a cui è affidato l’onore di aprire i festeggiamenti del corso mascherato.
La maschera di Barbaspein rappresenta un uomo vissuto nella metà dell’ottocento un buffo signore un po’ mendicante, un po’ filosofo, dalla barba incolta e con un debole per la buona tavola ed il buon vino.
Durante i primi carnevali veniva trasportato su una portantina ed a lui furono dedicate una serie di vecchie canzoni e poesie; Fu membro storico della Soziete’ dal Zass (società di Angelo Gessi), organizzatrice delle prime feste di carnevale Pievesi.
Nel primo dopoguerra i carri di Pieve andavano a sfilare nella vicina Cento, dove vinsero anche alcune edizioni, i più anziani ricordano ancora le mitiche creazioni del maestro cartapestaio “Livurnen”, che dopo le vittorie a Cento tornavano a Pieve accompagnati da una folla festosa per poi proseguire i festeggiamenti per le vie del paese.
Un doveroso ringraziamento va alle persone che in questi anni hanno portato avanti la tradizione del carnevale di Pieve, giovani veramente volenterosi che si mettono in gioco durante i mesi invernali per la costruzione dei giganti di cartapesta.
Un gruppo che conta all’attivo circa 150 volontari organizzati in 12 società che non vedono l’ora di tornare al lavoro per mettere a frutto la propria creatività e le capacità artistiche.
Per l’anno in corso stiamo organizzando alcune attività in vista della primavera, e chissà che non si possa tornare a festeggiare nuovamente il nostro bel carnevale con una bella sfilata in piazza.

W IL CARNEVEL DLA PIV
Paolo Gallerani,
Presidente comitato Carnevalesco e Pro Loco Pieve di Cento

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *