Ultime News
  • Home
  • homepage
  • BENE ACCORSI E LA SUA AMMINISTRAZIONE CHE PRESTO COSTRUIRA’ UN ASILO AD ALBERONE

BENE ACCORSI E LA SUA AMMINISTRAZIONE CHE PRESTO COSTRUIRA’ UN ASILO AD ALBERONE

By on agosto 20, 2022 0 36 Views
La “caccia” ai fondi Pnrr è aperta e l’amministrazione Accorsi non intende perdere questa grande ed unica occasione per la città.
Che si stia facendo bene al riguardo ne è convinto anche il segretario PD Mattia Franceschelli che, a tal proposito, afferma:
“Grazie al lavoro dell’Amministrazione Accorsi e degli Uffici comunali, continuano a crescere le risorse in arrivo sul territorio del Comune di Cento. Oltre un milione e più di euro dal PNRR per la costruzione di un asilo nido ad Alberone. Un investimento importante su un territorio di frazione. Un’opera che Alberone e la sua comunità aspettano da 10 anni.
La struttura, dal valore di 1.175.000 euro, finanziata tramite la Missione 4 del PNRR dedicata all’istruzione e alla ricerca, sorgerà sugli interventi che fatti per la realizzazione di una scuola mai avvenuta e ferma dal sisma. Sempre sulla stessa linea di finanziamento è stata candidata anche la costruzione di una scuola materna a Penzale, che purtroppo non ha ricevuto le risorse.
Il nido, che sorgerà in Via Giovanni Pascoli, ospiterà 50 bambini nella fascia 3-9 mesi e 10-36 mesi, con un’ampia zona verde e tutti i locali e i servizi dedicati al personale. Come richiede la normativa del PNRR, la costruzione sarà realizzata con materiali eco-compatibili e sarà a ridotto impatto ambientale, soprattutto per quanto riguarda l’efficientamento energetico.
I progetti candidati dall’Amministrazione al PNRR stanno ottenendo importanti risultati, con oltre 14 milioni di euro già ottenuti per diverse progettualità, in meno di un anno dall’ insediamento. Infrastrutture scolastiche e sociali che portano nuovi servizi alla cittadinanza e riqualificano i nostri territori, anche in frazione, come nel caso del nido di Alberone. Una scommessa importante sulle frazioni, che hanno bisogno di servizi di prossimità per tornare ad essere vissute. Un aiuto concreto verso le famiglie e le nuove generazioni che vorranno restare in questi luoghi. Con serietà e responsabilità, come amministratori sui territori, andiamo avanti per l’attuazione di queste opere, che hanno tempistiche strette dettate dal PNRR e che risentono della causa della crisi di governo prima e delle elezioni poi”.
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *