Ultime News

“CARO NONNO 2016”: TRADIZIONI E TESORI

By on aprile 24, 2016 0 202 Views

Prosegue la mostra di Caro Nonno , inaugurata venerdì 22 aprile, con l’esposizione degli elaborati realizzati dai ragazzi delle scuole del territorio con la collaborazione del Centro Anziani di Cento (ANCESCAO).

“La mia Terra, passato e presente. Abitudini, usi e costumi” è il tema dell’edizione 2016 che ha  portato ad iniziative interessanti che si sono svolte all’interno delle scuole, documentate ed elaborate attraverso i colorati pannelli che sono esposti al piano terra nella hall della  Pandurera.

Ogni lavoro, cartello, installazione, è un piccolo gioiello da osservare con attenzione perché rivela la bellezza dell’animo del bambino e l’indiscusso valore e tesoro che solo i nonni possiedono.

Dalle esperienze della “sfoglia” fatta a mano, con simpatici disegni e foto  dei momenti più significativi , a tutto il lavoro di ricerca sulla bicicletta, con “Silvano” che insegna a riparare la camera d’aria, fino ai pensieri più profondi  e le emozioni provate nel pedalare, dalla coltura della terra, alla realizzazione di pappagalli in legno, dai ricordi dei bambini sulle favole raccontate dai propri nonni, fino alla scoperta  del nostro territorio, e tanto altro…

Una mostra da assaporare lentamente, che fa riemergere , per noi adulti, bellissimi ricordi legati ad un passato fatto di cose più semplici e di rapporti umani più intensi, facendoci inoltre prendere  consapevolezza dell’importanza della terza età che  ha ancora tanto da dare, e che spesso  invece , ci si dimentica  che ha anche bisogno di ricevere.

Il rapporto bambini/nonni è qualcosa di magico che emerge da tutti gli elaborati realizzati grazie anche all’attenta e professionale sensibilità degli insegnanti coinvolti nel progetto.

Orari della mostra: alle 9,30 alle 11,30 e dalle 15,30 alle 18,30 dal lunedì al sabato e domenica pomeriggio. Chiusa il 25 aprile

Festa finale di chiusura martedì 3 maggio ore 10,30  presso la Pandurera.caro nonno 2016 gruppo

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *