Ultime News

CHI NON SALTA CIVICO NON E’….

By on agosto 5, 2021 0 165 Views
Nel lontano 1993 uno sconosciuto (ai partiti) Paolo Fava diventava Sindaco di Cento con una lista civica sostenuta da nessun simbolo di partito.
Era l’epoca di mani pulite, della prima elezione diretta del Sindaco…era l’epoca in cui, per la prima volta, vennero messi in discussione gli elefantiaci apparati di partito che garantivano, però, amicizie ed appartenenze.
Da quel momento sono passati quasi 30 anni e ciò che nel primo comune civico successe, continua ad essere il motivo predominante di ogni campagna elettorale.
Ogni candidato, anche se appoggiato (chi più e chi meno) da coalizioni e simboli nazionali fa a gara per definirsi civico più dell’altro….in 30 anni la politica, nazionale e locale, non ha saputo riappropriarsi del proprio ruolo centrale in un dibattito ed ancor meno in un progetto…Partito e politica sono marchi che si tengono ben lontani perché prevale il definirsi “CIVICO” anche se tutti, ma proprio tutti, abbiamo valori ben radicati in pensieri riconducibili alla Sinistra o alla Destra.
Quanto avviene la dice lunga sul basso livello di dialogo raggiunto con il cittadino da parte dei partiti nazionali che, nostro malgrado, appaiono sempre più dinosauri (fossili??) da tenere ben lontani da campagne elettorali e candidati.
TUTTI CIVICI, ALLORA, e…. vinca il migliore!
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *