Ultime News

IL COMUNE DI CENTO E CLARA IN VISITA A PARMA

By on novembre 15, 2017 0 223 Views
Conoscere meglio il virtuoso ‘modello Pama’ e da esso cogliere gli elementi che possano migliorare
il sistema della raccolta differenziata centese.
In visita a Parma sono andati, ieri, il sindaco Fabrizio Toselli e il vicesindaco Simone Maccaferri, insieme alla rappresentanza di Clara, con il neopresidente Annibale Cavallari, il neoconsigliere Mary Luppino, il direttore Raffaele Alessandri e il tecnico Daniela Tassinari
Sono stati accolti dal sindaco Federico Pizzarotti, dall’assessore all’Ambiente Tiziana Benassi e dai dirigenti del gestore Iren Ambiente.
Il sistema di gestione parmense ha consentito di raggiungere obiettivi più che lusinghieri.
Alla partenza, a novembre 2012, la città registrava il 48,5% di raccolta differenziata, applicando un sistema misto con alti costi di smaltimento.
Nel 2017 ha tagliato il traguardo dell’80% (in anticipo rispetto all’obiettivo del 74% nel 2020 fissato dalla Regione), con la riduzione della produzione generale dei rifiuti e in particolare del residuo (diminuito da 248,62 kg a 110,13kg), con il mantenimento della qualità dei rifiuti mandati a recupero, applicazione della tariffa puntuale, quale metodo più equo, e particolare attenzione al decoro e alla sensibilizzazione.
«Abbiamo conosciuto il progetto nel dettaglio – afferma il sindaco Toselli -. Di sostanziale interesse il metodo della raccolta, con esposizione dei rifiuti dalle 19.30 alle 21 e raccolta dalle 21, e la concentrazione dei ritiri delle frazioni del porta a porta in due sole giornate per zona. Oltre al sistema, ad integrazione del conferimento, di eco-station in fase di progettazione: di carattere stabile e integrato con altre funzioni, ad esempio turistiche, per il centro storico, evoluzione della nostra sperimentazione di ecostop».
«Una esperienza interessante – aggiunge il presidente Cavallari -, da cui si potrà prendere spunto per il nostro territorio».
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *