Ultime News
  • Home
  • homepage
  • CONFERENZA “TECNOLOGIE E CONTROLLO DI VICINATO – PER UNA SICUREZZA PARTECIPATA”

CONFERENZA “TECNOLOGIE E CONTROLLO DI VICINATO – PER UNA SICUREZZA PARTECIPATA”

By on agosto 31, 2021 0 95 Views
Si è tenuta venerdì 27 agosto , dalle 11 alle 13, presso la Sala Zarri del Palazzo del Governatore, la conferenza dal titolo “Tecnologia e controllo di vicinato – Per una sicurezza partecipata” organizzata dalla Polizia Locale di Cento.
La conferenza è stato il momento conclusivo della fase di attivazione dell’omonimo progetto, nato per gestire al meglio la sicurezza urbana, rispondendo al bisogno crescente del livello di sicurezza percepito dalla popolazione, per il quale l’Amministrazione Comunale di Cento ha sottoscritto un Accordo di Programma con la Regione Emilia Romagna che lo ha finanziato. Il progetto ora entra nella sua fase di concreta attuazione.
Risponde all’esigenza di conformare la Polizia Locale al modello di Polizia di Comunità previsto dalla normativa regionale di settore, dovendo <<adottare strategie organizzative orientate: alla raccolta, all’identificazione e all’analisi dei problemi esistenti sul territorio, per la predisposizione di strategie ed azioni volte a fornire risposte efficaci;>> Coinvolge la cittadinanza attraverso i Gruppi di Controllo di Vicinato , integrandosi con questi e conferendo quindi ai referenti dei gruppi un ulteriore strumento di segnalazione ed integrazione nel sistema di sicurezza della città. Infatti si tratta dell’acquisizione ed utilizzo di un software e di un’app (VIGILIUM).
Vigilium è stato sviluppato dall’azienda Intellegit e nasce dal know-how generato dal progetto europeo “eSecurity ICT for knowledge-based and predictive Urban Security” coordinato dal gruppo di ricerca ecrime della facoltà di giurisprudenza di Trento.
Parte dall’assunto che le condizioni di disordine urbano, singolarmente non significative, messe in relazione tra di loro, consentono di identificare l’origine di in/sicurezza e potenziali comportamenti illeciti. E’ un decision support system che rileva le condizioni favorevoli allo sviluppo di comportamenti illeciti e permette alle polizie locali e agli amministratori di prendere decisioni di intervento rapide ed efficaci in materia di sicurezza urbana.
VIGILIUM elabora dati provenienti da molte fonti sulla sicurezza in città applicando paradigmi di intelligence criminologica per rilevare cause e situazioni di potenziale pericolo, restituendo informazione georiferite, analisi , statistiche, e mappe di rischio per consentire allE Amministrazioni ed alla Polizia Locale di prendere decisioni più informate e accurate in tema di sicurezza urbana .
La conferenza , ha visto come relatori il Prof Andrea Di Nicola , Professore Associato di Criminologia dell’Università di Trento, il Dott. Gian Guido Nobili , Responsabile dell’Area Sicurezza Urbana e legalità della Regione Emilia Romagna , e la Dott.sa Daniela Andreatta Security Analyst della Intellegit, che ha sviluppato il software , ed è stata condotta dal Comandante della Polizia Locale Fabrizio Balderi . Il Comandante ha sottolineato che il progetto si inserisce nel lavoro , ormai pluriennale, svolto in collaborazione con i gruppi di vicinato attivo , presenti sul territorio comunale, vere e proprie risorse ormai imprescindibili per la sicurezza del territorio, già coinvolti in vari progetti sul tema della sicurezza urbana . I gruppi di vicinato infatti sono i ” sensori ” della sicurezza sul territorio e forniscono segnalazioni qualificate sul tema. Alla conferenza infatti erano presenti i referenti dei Gruppi di Controllo di Vicinato del territorio
L’Assessore Antonio Labianco ha portato i saluti dell’Amministrazione Comunale sottolineando come questo progetto sia stato fortemente voluto dall’Assessorato alla Sicurezza , per investire sui nuovi strumenti tecnologici a disposizione per gestire al meglio la sicurezza urbana . Il Prof Andrea
Di Nicola ha tracciato le linee guida che stanno alla base di questa soluzione informatica , che si basa sull’esperienza del progetto europeo sopramenzionato, sottolineando come la sicurezza sia data da alcuni indici che sono: livello di criminalità, degrado, percezione della sicurezza e controlli delle forze dell’odine. Raccogliere e analizzare i dati è, quindi, importante, per avere una diagnosi , che porti ad una strategia e quindi ad un’azione . Importante quindi avere un sistema per la raccolta e l’analisi dei dati come Vigilium . Quindi per spiegare il funzionamento di Vigilium, è intervenuta Daniela Andreatta, security analyst di Intellegit. Il sistema permette ai cittadini di inviare in modo anonimo, attraverso una app, segnalazioni relative a fenomeni di criminalità e degrado. Gli stessi possono anche compilare mensilmente un questionario sulla percezione della sicurezza. Le Segnalazioni vengono poi immagazzinate e organizzate insieme ad altre informazioni sociodemografiche e del territorio, ad esempio la presenza di parchi o luoghi sensibili, per elaborare statistiche, mappe di rischio e analisi, anche predittive. Al momento l’APP è stata messa a disposizione dei gruppi di controllo di vicinato.
Infine è intervenuto il Dott. Gian Guido Nobili , che ha sottolineato come la Regione Emilia Romagna da sempre ha investito in tutte le tecnologie capaci di fornire dati alle amministrazioni locali che permettano un’analisi puntuale , dei fenomeni di insicurezza e degrado , sulla base delle più accreditate teorie scientifiche sulla sicurezza urbana. Purtroppo , al contrario di quanto avviene nel resto d’Europa, in Italia la condivisione dei dati a livello nazionale stenta a decollare . Il Dott. Nobili ha infine sottolineato l’importanza delle politiche di sicurezza integrata .
Alla conferenza erano presenti il Comandante della Compagnia Carabinieri di Cento , Maggiore Petroli, il Commissario Toselli della Polizia di Stato in rappresentanza della Questura , il Comandante della Tenenza della Guardia di Finanza di Cento , ten. Schioppa, il Comandante della Polizia Locale dell’Alto Ferrarese , Stefano Ansaloni e la Comandante della Polizia Locale di Vigarano Mainarda , Carmela Siciliano.
Altresì presente il Comandante della Polizia Locale dell’Unione Pedemontana Parmense , Franco Drigani, unica altra realtà in Regione Emilia Romagna , oltre a Cento , dove si sta sperimentando l’utilizzo di Vigilium.
Erano altresì presenti l’Assessore Micol Guerrini in rappresentanza del Comune di Ferrara , l’Assessore alla Sicurezza del Comune di Bondeno , Ornella Bonati, il Vice Sindaco del comune di Terre del Reno Filippo Marvelli.
Erano anche presenti come detto i referenti di Gruppi di Controllo di Vicinato ai quali va il nostro più sentito ringraziamento per il servizio che stanno fornendo alla comunità.
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *