Ultime News
  • Home
  • homepage
  • CRC SPA E FONDAZIONE NON SI PRESENTANO ALL’INCONTRO CON L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE.

CRC SPA E FONDAZIONE NON SI PRESENTANO ALL’INCONTRO CON L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE.

By on marzo 17, 2018 0 217 Views
La probabile acquisizione della Cassa di Risparmio di Cento ad opera della Popolare di Sondrio desta parecchie preoccupazioni in città. Per questo il Sindaco Toselli a nome suo e dell’intero Consiglio Comunale aveva richiesto due incontri (consiglio Sp.A. e Fondazione) per verificare ciò che in seno all’istituto locale stia realmente avvenendo. Purtroppo ad entrambi gli incontri CRC non si è presentata lasciando un mare di punti interrogativi negli amministratori comunali.
Ad uscire con un comunicato stampa Marco Mattarelli, consigliere comunale e Presidente associazione piccoli azionisti.
Così MAttarelli: “Oggi alle ore 18 in aula consigliare si doveva tenere l’incontro con il consiglio di amministrazione della CRCENTO SPA . Alle ore 19 si doveva tenere analogo incontro con il consiglio di amministrazione della FONDAZIONE CRCENTO .
L’incontro , convocato per ottemperare all’ordine del giorno di Diego Contri approvato all’unanimità dal consiglio comunale, è andato deserto. Presenti i capigruppo del Comune di Cento , i componenti della Giunta del Comune di Cento, il Sindaco del Comune di Cento .
A nome mio, del 10% di elettori della città di Cento che mi hanno votato e come presidente della associazione dei piccoli azionisti della CRCENTO SPA , voglio rappresentare in questa sede la mia profonda indignazione.
L’atteggiamento degli amministratori è indicativo della mentalità che si utilizza nei confronti della istituzione cittadina che ricordo essere rappresentata idealmente dal Sindaco nella assemblea dei soci della fondazione, proprietaria al 67% della banca più antica della città e fra le più antiche d’Italia .
Il confronto , fra l’altro a porte chiuse con obbligo di riservatezza da parte di tutti , sarebbe dovuto servire a fare un po’ di luce su una operazione di cessione delle azioni annunciata a ottobre 2017 ed ancora immersa nel buio più sconcertante , nonostante coinvolga migliaia di piccoli azionisti , la città e tutto il tessuto economico connesso ad essa”.
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *