Ultime News
  • Home
  • homepage
  • DIEGO CONTRI…da candidato a Sindaco a Vice Presidente del Consiglio Comunale

DIEGO CONTRI…da candidato a Sindaco a Vice Presidente del Consiglio Comunale

By on aprile 14, 2017 0 282 Views

in un solo anno ha messo la faccia in una coalizione blindata che sembrava dovesse sfidare l’uscente Sindaco Lodi.
Le urne hanno poi decretato tutt’ altro risultato che, a quasi un anno di distanza, Contri raccontandosi ancora stenta a darsi delle spiegazioni per come è finita.

D) L’euforia delle elezioni, lei che definisce i mesi di campagna elettorale come una meravigliosa avventura, la vice presidenza del consiglio della sua amata Cento e quasi un anno di opposizione…

R) Una opposizione che vorrebbe essere costruttiva come avevo anticipato, purtroppo però i vari ordini del giorno da me proposti e approvati a larga maggioranza
(che tradotto sarebbero impegni che l’amministrazione si impegna a realizzare) giacciono tutti nei cassetti oppure sono stati rinviati alle commissioni e li mai discussi. Questo sistema di mai portare a compimento una iniziativa smorza un pò lo slancio iniziale, vedremo se cambieranno il sistema.

D) Doversi confrontare con una maggioranza civica ma che definirla tendenzialmente di centro destra non si fa un torto a nessuno non è come farsi la guerra in casa?
R) L’amministrazione è tutt’altro che civica e lo sappiamo tutti, Ci sono persone di sinistra e persone di centro destra che coesistono, creando forse qualche mal di pancia a loro interno piuttosto che a me. Comunque Parigi (Cento) val pure una messa.

D)Cosa vi ha diviso e cosa vi ha unito in questo primo anno con il Sindaco Toselli
R) Non avendo ancora preso nessuna decisione strategica ci divide solo il modo in cui è stata impostata questa amministrazione, io ho una visione imprenditoriale quindi vorrei risolvere i problemi domani mattina, lui una
isione politica che lo porta a cercare consenso

D)Contri capogruppo del Gruppo misto in consiglio comunale, lo stesso Contri che in provincia è ben legato al marchio Forza Italia divenendone il coordinatore dell’Alto ferrarese…perchè in provincia uomo di Berlusconi e a Cento no?
R) Io rappresento Forza Italia a Cento a tutti gli effetti, mi spiace molto non poter formare un gruppo forzista in consiglio comunale ma il regolamento me lo vieta.

D)Non è che c’è un tacito accordo con Toselli che, lo ricordiamo, fu Vicesindaco di Forza Italia, per mantenere aperto il canale azzurro per entrambi?
R)Toselli ha fatto di tutto per essere il candidato di Forza Italia. Un anno fa , assieme a Ugo Poppi convocarono la Senatrice Bernini all’hotel Europa assieme ad altri imprenditori per perorare la sua causa, poi andarono perfino dal On Gasparri, quando però Berlusconi nominò me lui si tirò fuori promettendo che non si sarebbe mai candidato, quindi posso dire che ha fatto tutto da solo: Oggi è molto più vicino a Alan Fabbri che all’ On Palmizio (FI).

D)Perchè Contri non ha vinto le elezioni?
R) Non ho vinto le elezioni perché ho promesso solo quello che potevo mantenere anziché promettere tutto a tutti ( ricordate il programma dei primi 6 mesi di Toselli? nulla è stato realizzato)

D)Perchè ha vinto Toselli le elezioni?
R) Toselli è un politico navigato molto più bravo di me, ottenere l’endorsement contemporaneamente da rifondazione comunista e da Forza nuova includendo gli ultimi catto comunisti presenti in Italia è sinonimo di bravura politica

D)Ora siede sui banchi dell’opposizione assieme a Lodi, lo stesso Lodi che più volte è stato oggetto di critiche sue e della sua coalizione in campagna elettorale…vi unirà qualche cosa nei prossimi 4 anni o resterete su posizioni diverse pur sedendo negli stessi banchi?
R) Lodi è ancora purtroppo scollegato da quelli che sono i problemi dei Centesi, ad oggi faccio fatica a pensare ad una collaborazione con lui

D)Cos’è realmente il bene di Cento in questo momento?
R)Voler bene a Cento per me vorrebbe dire immediatamente trasmettere una maggior sensazione di sicurezza ai cittadini, realizzare progetti che possano realmente creare occupazione e iniziare a progettare la Cento di domani e smettere di inseguire i problemi di ieri

D)Pensa che Toselli sarà in grado di capire e mettere in atto questo bene per la città?
R) Toselli sarà sicuramente in grado di fare il bene di Cento. Ho sempre detto che la nostra Città tra 4 anni sarà più bella di oggi, questo perché lui ha bisogno di consensi, volendo fare il politico di professione, il prezzo lo capiremo nel 2021

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *