Ultime News
  • Home
  • homepage
  • FOTOTRAPPOLE E SANZIONI: I GIOVANI DI CENTRODESTRA UNITI CONTRO L’ABBANDONO DEI RIFIUTI

FOTOTRAPPOLE E SANZIONI: I GIOVANI DI CENTRODESTRA UNITI CONTRO L’ABBANDONO DEI RIFIUTI

By on gennaio 15, 2021 0 39 Views

Il problema abbandono dei rifiuti esiste!

Se da un lato l’abbandono è sinonimo di inciviltà il fatto che nel centese non si riesca a contrastarlo a dovere è un problema che, in diverse occasioni, anche il nostro giornale ne ha sottolineato l’importanza. Ultimi, in ordine cronologico, i responsabili provinciali e locali dei principali partiti del centro destra (il commissario provinciale della Lega Giovani Luca Cardi, il commissario di Fratelli d’Italia Cento Alessandro Guaraldi, la coordinatrice provinciale di Forza Italia Giovani Ilenia Siclari ed il presidente provinciale di Gioventù Nazionale Andrea Pellegrinelli) che così propongono la soluzione al problema:

«Negli ultimi mesi numerosi cittadini segnalano la presenza di rifiuti abbandonati nel territorio comunale, in particolare nelle frazioni di Bevilacqua, Renazzo e Casumaro. Abbiamo verificato di persona tutte le segnalazioni ed in effetti il problema sussiste. È davvero un peccato perché basterebbe usare i cestini e fare la raccolta differenziata, non capiamo perché qualcuno ancora si ostini a gettare i rifiuti per strada. Appena le condizioni sanitarie lo permetteranno noi giovani di centrodestra andremo, uniti, a ripulire le aree interessate. Ciò non toglie che sia giunta l’ora di darci un taglio. Servono sanzioni dure nei confronti di chi scambia la nostra città e le nostre campagne per una pattumiera. Occorre predisporre fototrappole e appositi servizi della polizia municipale, anche in abiti civili. Non c’è nessuna giustificazione per comportamenti del genere. Tra l’altro ci è giunta voce che tra coloro che abbandonano i rifiuti ci sarebbero addirittura persone residenti nei comuni limitrofi, che vengono qui appositamente. Questi comportamenti costringono Clara a effettuare raccolte straordinarie, che devono poi essere pagate da chi invece rispetta le regole: non lo tollereremo e oggi stesso contatteremo il Sindaco Fabrizio Toselli per chiedergli di agire in modo severo e deciso. Speriamo che l’installazione di fototrappole possa esser un valido deterrente». in foto il Commissario di Fratelli d’Italia di Cento, Alessandro Guaraldi.

 

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *