Ultime News
  • Home
  • homepage
  • FRANCESCHINI ALL’INAUGURAZIONE DI ARCOBALENO ‘900.

FRANCESCHINI ALL’INAUGURAZIONE DI ARCOBALENO ‘900.

By on maggio 21, 2016 0 208 Views

Nel pomeriggio di venerdì 20 maggio, 4° anniversario della prima scossa del sisma che ha sconvolto la nostra regione, il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali Dario Franceschini ha tagliato il nastro della mostra  “Arcobaleno ‘900, il primo evento che lega le due città gemellate L’Aquila e Cento. “Il 20 maggio –dichiara il sindaco di Cento Piero Lodi, – deve diventare, un giorno di rinascita e rilancio per la nostra comunità: non più la data di una tragedia ma uno stimolo ad andare avanti”.  La mostra sarà occasione per consolidare il legame con Cento, ha affermato l’assessore ai gemellaggi della Città dell’Aquila Maurizio Capri, “che come noi, ha bisogno di ricreare il tessuto sociale ed economico attraverso l’arte, la bellezza, il recupero dell’identità culturale”.

Guttuso, Capogrossi, Maccari, Fontana ed altri artisti italiani del periodo 1945 – 1968 esposti nella Galleria d’Arte Moderna Aroldo Bonzagni : 42 opere provenienti sia  dalla galleria di Cento e sia  dal Museo Nazionale d’Abruzzo, che hanno suggellato così, nell’arte, il gemellaggio di due città duramente colpite dal terremoto. Ospite della Galleria anche una mostra fotografica della città abruzzese che documenta il territorio dopo il sisma.

Presenti i due Direttori dei Musei,  il Dott. Fausto Gozzi  di Cento e la Dott.ssa Lucia Arbace  del Polo Museale dell’Abruzzo che hanno presentato il messaggio del percorso museale: una collezione che vuole  esplorare “le due anime della produzione pittorica del dopoguerra”, attraverso le diverse chiavi di lettura per artisti contemporanei, espressioni di una società post-bellica, ma profondamente diversi l’uno dall’altro .

Per l’assessore alla cultura e ai gemellaggi del Comune di Cento, Avv. Claudia Tassinari, la mostra è il culmine di un “percorso comune”, che è iniziato dopo il 20 maggio 2012, grazie all’aiuto ed al supporto dell’associazione “L’Aquila siamo noi” e dell’Orchestra Sinfonica, che hanno permesso, attraverso i volontari, di portare l’attenzione nazionale sul nostro territorio.

Ha terminato gli interventi il Ministro Franceschini per il quale la mostra “Arcobaleno 900” incontra “due storie drammatiche, di riscatto, di ricostruzione, di impegno civile”, e che,  nonostante il dolore, hanno voluto investire nell’attrattività e nel turismo”.

Un messaggio positivo di superamento del momento critico e di penalizzazione del patrimonio culturale; “si va nella direzione giusta”, conclude Franceschini,  rinnovando il suo impegno a trasformare l’Italia nel museo “diffuso” che tutto il mondo ci invidia, ribadendo che la mostra Arcobaleno’900 è importante perché è “il simbolo di una comunità che ha chiuso le ferite, senza lasciare nulla d’incompiuto “. Il percorso di gemellaggio continuARCOBALENO '900erà infatti, prossimamente, con l’esposizione delle opere del Guercino nella città de L’Aquila.

La mostra, sponsorizzata dalla Banca Centro Emilia, Fondazione Carispaq, Ance-L’Aquila, la Società Clara, gli Amici della Pinacoteca,  rimarrà aperta, ad ingresso gratuito,  fino al 17 luglio 2016, rispettando i seguenti orari: da venerdì a domenica, e festivi, dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 19.30.

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *