Ultime News

GIANNI FAVA IL PRESIDENTE DELLA SERIE A!

By on giugno 3, 2020 0 39 Views

Presidente all’epoca della storica C1 con il calcio…Presidente all’epoca della Storica serie A con il Basket, Gianni Fava rappresenta, in città, l’immagine di chi vince indipendentemente da…l’Accento e Radiocento.it hanno rivolto lui qualche domanda in attesa della ripresa del prossimo campionato (B? o A? Visto la richiesta della Benedetto alla federazione di essere ripescata?)

D) La passione per il Basket, la promozione da urlo in serie A e l’amaro della retrocessione: cosa è andato e cosa non è andato nella stagione della serie A?

R) Sono stati tanti gli elementi che hanno influito in quella stagione: sicuramente abbiamo pagato lo scotto di essere debuttanti, ed inevitabilmente avere un po’ di inesperienza che ha portato ad alcuni errori societari e scelte che poi si sono rivelate sbagliate. Tuttavia, mi sembra giusto indicare anche il non aver a disposizione il Palasport di Cento, ed averci quindi obbligato non solo a giocare a San Lazzaro, ma anche ad allenarci sempre fuori da Cento. Infine, sicuramente abbiamo avuto una certa dose di sfortuna in alcuni episodi, oltre che infortuni importanti a giocatori chiave.
Ciò non toglie che sia stata una stagione dalla quale abbiamo fatto tesoro, in termini di esperienza, e dalla quale siamo ripartiti confermando alcune persone come il D.S. Belletti ed altri elementi dello staff.

D) Ha influito, secondo Lei, sul risultato finale del campionato, aver giocato tutte le partite a San Lazzaro?

R) Come ho già detto sicuramente ha influito, pur avendo avuto una ottima risposta da parte del nostro pubblico che ha continuato a seguirci anche a San Lazzaro, non si può negare che il nostro pubblico tra le mura di casa centesi ha davvero un qualcosa in più, e lo confermano i tanti risultati positivi conseguiti nei match casalinghi nel corso della storia sportiva della Benedetto. E’ inutile però “piangere sul latte versato”, sapevamo di andare incontro a questo quando cominciò quella stagione: ora vogliamo guardare avanti e pensare al futuro nel nostro Palazzo, a Cento.

D) La Federazione Basket ha sospeso, fra le prime federazioni sportive in Italia, tutti i campionati. Per la Benedetto, prima in classifica, ancora un anno da dimenticare: come sarà la squadra che sarà allestita per il futuro?

R) Non penso sia un anno da dimenticare in toto: purtroppo la sospensione e l’annullamento della stagione ci ha lasciato con un nulla di fatto, ma oltre alle emozioni delle vittorie che abbiamo conseguito sul campo, confidiamo che il risultato sportivo sia un criterio tenuto in considerazione nell’eventualità di ripescaggi in A2.
Oltretutto, il lavoro fatto quest’anno, che ha ottenuto ottimi risultati e che ci vedeva in piena corsa per disputare i playoff da protagonisti, diventa una enorme esperienza che ci portiamo dietro per la costruzione della squadra della prossima stagione.
E’ ancora presto per parlare della prossima squadra, anche perché fino a che non sapremo se la nostra domanda di ripescaggio in A2 verrà accettata o meno, sarà difficile costruire un roster adeguato. Di sicuro, ripartiamo da tutto ciò che ha funzionato nel corso di quest’ultima stagione.

D) infine, Presidente, la domanda sul Palasport: ci dica la verità, se l’aspettava vero? Verosimilmente, visto più volte il cantiere, quando si potrà tornare nella nostra naturale casa?

R) Certo, me l’aspettavo perché giustamente Cento e i centesi non vedono l’ora che la Benedetto torni a giocare nella nostra città, e di questo non posso che esserne contento. Ho incontrato recentemente il Sindaco Fabrizio Toselli: i lavori stanno proseguendo, e ci è stato garantito che la Benedetto potrà tornare a riprendere i propri allenamenti a settembre nel nostro Palasport. Noi non vediamo l’ora!

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *