Ultime News
  • Home
  • homepage
  • GUERCINO VOLA A CAPE TOWN PER CONQUISTARE IL SUDAFRICA

GUERCINO VOLA A CAPE TOWN PER CONQUISTARE IL SUDAFRICA

By on giugno 22, 2018 0 367 Views

Per la prima volta nella storia il Guercino sbarcherà in Sudafrica.

La Madonna con bambino benedicente volerà ben oltre l’equatore per essere al centro dell’esposizione ‘Now and then: il Guercino/Kudzanai Chiurai’ al Zeitz Museum of Contemporary Art Africa (Zeitz MOCAA) di Cape Town, aperta dal 3 luglio al 25 settembre. L’operazione è a cura del Consolato d’Italia a Cape Town, del ministero degli Affari Esteri e del Comune di Cento, in collaborazione con il Centro Studi Internazionale ‘Il Guercino’ e la Regione Emilia Romagna.

Ieri l’inizio delle operazione di imballaggio per il trasporto della tela di Giovanni Francesco Barbieri datata 1629. In terra africana sarà al centro di un’operazione culturale e artistica di particolare complessità. Il dipinto del maestro del Barocco italiano sarà affrontato a due rappresentazioni di Kudzanai Chiurai, artista contemporaneo e attivista dello Zimbabwe: Untitled (Dress from Moyo) 2013, Benda tinta e pelle di pecora e il video Moyo 2013. L’esposizione coprirà così quattro secoli di storia tra due continenti e introdurrà alla riflessione su due momenti fondamentali della vita degli individui: la nascita e la morte, entrambi vissuti come eventi naturali.

«Il MOCAA è il più importante museo di arti visuali del continente africano, situato in una  città come Cape Town ad altissima vocazione turistica – rileva il console Alfonso Tagliaferri -. Una venue di grande prestigio per ospitare una iniziativa di enorme rilevanza per il nostro Paese. Ne sono quindi particolarmente orgoglioso che il ‘sistema Italia’, Ministero, Consolato Regione e Comune, sia riuscito ad organizzare questa ambiziosa collaborazione internazionale».

Il Guercino, attraverso quest’opera che rappresenta la compiuta transizione artistica del pittore dal naturalismo giovanile ai canoni estetici dell’ideale classico, si appresta dunque a conquistare il continente africano. «Si tratta di un’occasione davvero importante – afferma il sindaco Fabrizio Toselli -, che conferma una volta di più, se ve ne fosse bisogno, la straordinarietà della figura dell’artista centese e che farà conoscere Cento e le sue eccellenze sino al Sudafrica. Non v’è dubbio che per la nostra città l’arte e la cultura costituiscono un fiore all’occhiello, un valore aggiunto per la crescita del nostro territorio».

L’esposizione ‘Now and then: il Guercino/Kudzanai Chiurai’ costituirà un unicum. «Un evento sicuramente inconsueto, ma dal grande fascino, per il coraggio di mettere a confronto due mondi, due continenti, due periodi storici, due concezioni culturali, due artisti – spiega Mauro Zuntini, dirigente del settore Cultura del Comune di Cento -. Quello che siamo chiamati ad osservare è il significato dell’opera in accordo con le tendenze religiose, filosofiche e sociali dell’artista, dell’epoca o del luogo e il suo rapporto con la tradizione artistica e letteraria, con il contesto storico-culturale, con la società, con un’attenzione infine per i fenomeni di diffusione, percezione e interpretazione».

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *