Ultime News

IL PARTITO COMUNISTA SULLE AMMINISTRATIVE 

By on ottobre 22, 2021 0 28 Views

Con una nota alle redazioni il P.C.I., Partito Comunista Italiano, fa un punto sulle recenti elezioni amministrative

“Noi del PCI di Cento, Partito Comunista Italiano, esprimiamo la massima soddisfazione per la sconfitta della destra centese. Essa ha condotto una campagna elettorale paventando chissà quali disastri di stampo comunista per la città di Cento, tutti ipoteticamente riconducibili all’eventuale proliferare di centri sociali nel comune nel caso di vittoria di Edoardo Accorsi e del PD. Avevamo auspicato un risultato del genere, come si può leggere sulla nostra pagina di FB. La nostra ipotesi, nata dall’analisi del voto, si è rivelata valida.
C’è però un altro vincitore e di questo non siamo affatto soddisfatti: l’astensione. Possiamo affermare che la metà dei votanti centesi non si è recata alle urne! Ciò è gravissimo, è una ferita alla democrazia. E’ l’ulteriore dimostrazione della distanza dei cittadini verso la politica locale e nazionale. Di questa astensione crediamo che la stessa politica locale ne debba rispondere ai cittadini stessi, specialmente da parte di chi già era stato votato ed eletto. Giochi e giochini di palazzo hanno ancora una volta dimostrato quanto siano dannosi per la vita istituzionale e rappresentino soltanto il peggio della politica, ridotta spesso a battaglie personali e scambi di favori. Noi, il PCI, da tutto questo prendiamo la massima distanza e chiariamo fin da adesso che non andremo alla corte di nessuno, né tantomeno collaboreremo con le forze di Destra in chiave anti-PD.
Facciamo al nuovo Sindaco Accorsi i migliori auguri di buon lavoro: saremo attenti osservatori del suo operato e di quello della sua Amministrazione. Porteremo alla sua attenzione le nostre proposte, mantenendo la nostra autonomia politica e ideologica, in quanto il PCI è alternativo al PD e alle sue politiche liberiste. Misureremo l’operato della Giunta Accorsi non più sulla propaganda elettorale, ma sull’effettiva attenzione che la Giunta stessa porrà sui temi che interessano i cittadini e i nostri valori fondamentali come PCI. Il primo tra questi valori è il lavoro. Noi siamo il Partito di tutti i lavoratori, del mondo del lavoro che comprende anche chi è disoccupato, chi ha un lavoro precario o chi lavora non in regola. Considerando quanto appena esposto, la mente e il nostro agire politico vanno subito allo stabilimento Stellantis (VM Motori). Vedremo da che parte si porrà questa Amministrazione PD: se con i lavoratori e il loro preoccupante futuro o se si porrà dalla parte dei poteri finanziari che in nome del profitto macinano vite e benessere sociale. Noi stiamo con chi lavora e produce.
Rivolgeremo ulteriore attenzione, nel misurare la nuova Amministrazione, al capitolo dei fondi europei, alla ricostruzione post-sisma, alla circolazione stradale e all’ambiente, considerando la propensione del PD per il cemento.
Il PCI c’è e ci sarà, con la nostra proposta alternativa al sistema attuale e aperta a tutte le forze antifasciste e della sinistra di classe.”
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *