Ultime News
  • Home
  • homepage
  • IL PREMIO SIR DENIS MAHON APPRODA A CENTO E TIENE A BATTESIMO IL CENTRO STUDI GUERCINIANO

IL PREMIO SIR DENIS MAHON APPRODA A CENTO E TIENE A BATTESIMO IL CENTRO STUDI GUERCINIANO

By on novembre 2, 2016 0 201 Views

Dopo Londra, Oxford, Cambridge e Dublino, la Fondazione Sir Denis Mahon di Londra ha deciso che ad ospitare quest’anno il Premio Sir Denis Mahon 2016 sarà eccezionalmente l’Italia e Cento in particolare, città legata agli studi del celeberrimo storico dell’arte. La cerimonia si terrà lunedì 7 novembre alle ore 18, nella Pinacoteca San Lorenzo di Cento. «Un evento – annuncia il sindaco Fabrizio Toselli – che sarà inoltre pregevole occasione per presentare il Centro Studi Internazionale Il Guercino, cui l’Amministrazione Comunale ha inteso dare impulso e forma». Sir Denis Mahon è stato uno degli storici dell’arte e collezionisti più illustri del Ventesimo secolo, un attivista determinato e filantropo, impegnato nell’ incoraggiare la promozione dell’istruzione pubblica nel campo delle arti. Pioniere nella riscoperta e rivalutazione di un periodo trascurato della storia dell’arte quale il Barocco italiano, è diventato rapidamente autorità mondiale nel settore, specializzato in particolare nel lavoro di Guercino e detentore di una straordinaria collezione d’arte di quel periodo. Sir Denis è morto il 24 aprile 2011. La sua eredità è affidata alla Fondazione benefica Sir Denis Mahon, che continua la sua ricerca, la promozione della sua collezione al pubblico e il sostegno dei giovani artisti. La Fondazione attribuisce particolare importanza alla collaborazione con il Comune di Cento, città natale di Guercino e luogo in cui Sir Denis ha trascorso una parte sostanziale della sua vita, guadagnandosi il titolo di cittadino onorario. Il premio che porta il suo nome è stato istituito da amici e colleghi di Sir Denis Mahon nel 2010, in onore e a celebrazione del suo centesimo compleanno. È rivolto ai giovani studiosi: è aperto a laureandi e dottorandi al di sotto dei 30 anni al momento della presentazione del loro saggio, che hanno completato il loro grado di qualificazione negli ultimi cinque anni o che stanno attualmente studiando per una qualificazione post-laurea. Sono ammessi solo saggi inediti e devono riflettere la vita e gli interessi di Sir Denis. L’autore della tesi vincitrice beneficia di un premio di mille sterline. I giudici che quest’anno hanno votato i lavori dei candidati sono: Daniele Benati, Dipartimento di Belle Arti Università di Bologna Gabriele Finaldi, Direttore della National Gallery di Londra

Fausto Gozzi, direttore dei Musei Civici di Cento John T Spike, Mascarelle Museum of Art, The college of William and Mary

David M. Stone, Università di Delaware Nicholas Turner, British Museum di Londra e J. Paul Getty Museum di Los Angeles

Shinsuke Watanabe, National Museum of Western Art, Tokio

È risultato vincitore il saggio “The Primacy of Disegno: Filippo Baldinucci and the Drawinings of Ludovico Cigoli” di Amanda Hilliam.

Non vi potrà dunque essere migliore contesto per l’annuncio della costituzione del Centro Studi Internazionale Il Guercino, il cui obiettivo è promuovere la figura del maestro centese. L’istituto, che avrà sede nel palazzo comunale del Governatore, dotato di biblioteca e fototeca, sarà supportato da un comitato scientifico composto dai maggiori esperti nazionali e internazionali. Eterogenea la mission: ‘gestione’ delle opere del Guercino, conservate a Bologna, a Sassuolo e nella chiesa di San Lorenzo; conservazione delle opere già sul territorio e acquisizione di nuove; valorizzazione della scuola del Guercino; organizzazione di convegni, incontri, manifestazioni espositive in collaborazione con Università e istituzioni museali nazionali e internazionali; promozione del patrimonio museale centese.

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *