Ultime News
  • Home
  • homepage
  • IL QUADRO DELLA RICOSTRUZIONE DEGLI EDIFICI RELIGIOSI DEL TERRITORIO CENTESE

IL QUADRO DELLA RICOSTRUZIONE DEGLI EDIFICI RELIGIOSI DEL TERRITORIO CENTESE

By on agosto 30, 2016 0 237 Views

La ricostruzione post sisma centese sta procedendo anche sul versante degli edifici religiosi. Un quadro puntuale della situazione è stato tracciato nel corso della riunione di martedì 30 agosto con Fabio Cristalli e Paolo Bonetti, rispettivamente referente e consulente legale in tema di ricostruzione per la Curia di Bologna. Proprio alla Curia infatti fanno riferimento le parrocchie proprietarie delle strutture danneggiate dal terremoto.

«È stato un appuntamento proficuo e auspico che si possa procedere in questo positivo rapporto – riferisce il sindaco Fabrizio Toselli -. Con soddisfazione ho appreso dei progressi in atto: è importante che gli edifici di culto siano restituiti alla comunità. Ciò peraltro rientra nell’ obiettivo che mi sono prefissato: completare la ricostruzione nel prossimo triennio».

Questo lo stato dell’arte ad oggi. Casumaro. Il progetto esecutivo di chiesa e campanile è in attesa di approvazione: i lavori prenderanno il via entro il 2017. Reno Centese.  Il progetto esecutivo della chiesa è in attesa di autorizzazione: l’inizio del cantiere è previsto per inizio 2017. Si sta predisponendo il progetto esecutivo anche del campanile, che è stato inserito in Piano nella seconda annualità di finanziamento. Per quanto riguarda l’immobile accanto alla torre campanaria, l’Istituto Diocesano, che ne detiene la proprietà, si è impegnato a predisporre a breve le opere provvisionali e un monitoraggio costante. Alberone. Il progetto esecutivo della chiesa è in attesa di approvazione: entro il 2017 si procederà con gli interventi. Per l’ex scuola materna è stato presentato il progetto preliminare: i lavori sono programmati per il 2018. Pilastrello. Il settecentesco oratorio di Santa Maria del Pilastrello è stato inserito a marzo nella nuova annualità del Piano delle opere ed è in preparazione il progetto preliminare. Renazzo. È incorso la gara relativa a chiesa e campanile, che si concluderà con l’aggiudicazione a novembre, per poi partire con l’accantieramento. L’oratorio del Carmine e di San Giuseppe sono inseriti nel Programma delle opere, ma non a Piano: per entrambi la Curia si è impegnata al monitoraggio e al mantenimento delle condizioni di sicurezza fino al reperimento dei fondi. Corporeno. È arrivata l’autorizzazione con prescrizioni al progetto esecutivo: entro l’anno potrà essere bandita la gara per la chiesa. Bevilacqua. È in corso la gara d’appalto: i lavori cominceranno entro l’anno. Buonacompra. È a Piano il concorso di idee per elaborare il recupero della chiesa: il Mibact ha recentemente stanziato quattro milioni di euro. A Cento, mentre la chiesa di San Rocco e l’oratorio della Pietà sono già fruibili, procedono gli iter per le altre chiese. San Biagio: i lavori sono iniziati e se ne prevede la conclusione entro il 2017. San Filippo e chiesa del Rosario. Sono inserite nella nuova annualità di finanziamento: si stanno predisponendo i progetti preliminari, per aprire i cantieri entro il 2018 Santuario della Beata Vergine della Rocca. Per la chiesa i tecnici stanno presentando il progetto esecutivo e le opere prenderanno inizio nel 2017. Penzale. Il progetto esecutivo del complesso è in attesa di approvazione, per dare il via ai lavori nel 2017. Santi Pietro e Paolo. Sono in corso le procedure di gara e a breve inizieranno i lavori, che si svolgeranno per stralci: l’intervento è in capo al Mibact.

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *