Ultime News

IL SINDACO?…BOCCIATO!

By on maggio 23, 2019 0 117 Views
Per Diego Contri, Consigliere Comunale di minoranza Capogruppo di Forza Italia, al termine dell’anno scolastico è tempo di pagelle.
Con un modo decisamente colorito ecco la pagella che riserva al Primo cittadino.
Così Contri oggi alla stampa: ” La scuola da sempre dovrebbe avere la priorità nei programmi di una buon amministratore, forse anche il Sindaco Toselli lo pretende a Bondeno dove va sua figlia, peccato non faccia uguale a Cento dove vanno i nostri bambini
Professori, maestre, personale scolastico e soprattutto i genitori sono allo stremo e il Sindaco gioca a nascondino evitando il confronto
La lista dei problemi è interminabile: l’ampliamento delle Pacinotti ha quasi 2 anni di ritardo, le elementari di Renazzo ne accumuleranno oltre i 3 perché Toselli ha voluto vendere fumo per più di un anno, ad Alberone l’attesa sarà ancora più lunga e i lavori alla Pascoli per ora vengono solo annunciati
Mentre gli ex edifici scolastici rimangono abbandonati senza nessun progetto, come a XII Morelli o a Corporeno
Oltre alle scuole che non vengono costruite ci sono i problemi per quelle operative; a XII Morelli usano piatti di plastica perché la lavastoviglie non funziona da mesi, alle scuole medie di Cento denunciano vetri rotti, scarsa sicurezza e impianti che funzionano a singhiozzo ormai da un semestre
Poi rimane il problema trasporti. Il Sindaco del “so tutto io” aveva promesso di modificare la viabilità a Corpo Reno in pochi mesi dal suo insediamento, però a distanza di 3 anni nulla si vede, i trasporti per i bambini che da Renazzo vengono a scuola a Cento hanno orari impossibili e nulla è stato fatto per agevolarli.
Sono certo che se fosse la figlia di Toselli a dover aspettare 2 ore in stazione il problema sarebbe già risolto.
I problemi non sono finiti. Per gli alunni che vanno a scuola a Penzale il trasporto è un incubo. Prima è stato soppresso il pulmino che gli avrebbe permesso di svolgere l’ora di ginnastica, così da rendere impossibile lo svolgimento della normale attività didattica, importantissima per bambini di quell’età e ancor più grave ad oggi troppo poco si è fatto per evitare fenomeni di bullismo che vengono denunciati sul mezzo che li riaccompagna a casa. E’ ora di dire basta. La scuola è fondamentale per lo sviluppo della nostra comunità, Toselli è ora che si applichi la sua bocciatura è quasi scontata.
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *