Ultime News
  • Home
  • homepage
  • TENNIS CLUB DI CENTO: NUOVA STAGIONE ED UN GRANDE PROGETTO

TENNIS CLUB DI CENTO: NUOVA STAGIONE ED UN GRANDE PROGETTO

By on aprile 10, 2016 0 243 Views

Sabato 9 aprile 2016 è stata riaperta la stagione del Tennis Club di Cento, storico circolo centese che vanta due campi all’aperto in terra battuta. All’inaugurazione erano presenti il sindaco di Cento Piero Lodi, il candidato sindaco del Centrodestra Diego Contri unitamente ad Emanuele Boccafoglia della lista civica Progetto Centese, l’ex Sindaco Silvio Canelli e tutto il Consiglio del Tennis Club: Carlo Poli, Presidente da un anno, Andrea Pirani  Vice Presidente ed i consiglieri Pietro Galazzi, l’avvocato Valeria Botti e la commercialista Raffaella Natola.

Il Presidente CarloPoli, intervistato da Radio Cento, ha espresso la preoccupazione per il  fenomeno del “nomadismo dei giocatori centesi”  verso paesi limitrofi che, sebbene minori, possiedono campi più grandi e coperti, con la possibilità quindi di giocare anche in inverno. “Noi a Cento possiamo offrire al giocatore il piacere  di giocare all’aperto, sulla terra rossa, con tutte quelle caratteristiche particolari quali il sole, il vento, il caldo,ecc..” però questo è legato ad un periodo che varia da aprile fino ad ottobre o primi di novembre al massimo.

Il nostro è un circolo che, fra soci giocatori e sostenitori, varia da 150 a 180, con picchi a volte di 200, fra i quali  anche molti bambini che, da metà giugno fino ai primi di agosto, partecipano  a corsi mattutini.” Il circolo centese ha però un grande progetto, che è quello della costruzione di un nuovo circolo, di circa 165.000 mq in Via Santa liberata vicino al campo da golf, con 8 campi, alcuni coperti e posti per le auto. “Finalmente un circolo adatto a Cento”, afferma il Presidente Poli. “Sembra un progetto faraonico, ma sarà step by step. Apriremo con due campi in superficie, tenendo questo in terra battuta, che è storico, poi magari l’anno dopo, con sacrifici, si farà un campo uguale a questo”. Un circolo vero e proprio nato dall’esigenza di tanti giocatori centesi, per un comune che, con i suoi 37.000 abitanti, “ha diritto di avere”.

Poli però si sofferma nel precisare che “purtroppo un mese fa è uscita la notizia che , con l’attuale amministrazione stiamo pensando di aprire il circolo nuovo”, facendo apparire tutto quanto una “bufala elettorale”.”Occorre invece rendere giustizia al Presidente ed al suo Consiglio, al lavoro su questo progetto da  quasi due anni.” Si è parlato di regalo o promesse  elettorali, ma non è vero nulla” continua Poli,” Diamo inoltre giustizia anche al Sindaco che, più di un anno fa, aveva capito che a Cento c’è la necessità di un nuovo circolo per tutte quelle persone a cui piace il tennis, per i bambini che si approcciano  a questo sport e per evitare il fenomeno del nomadismo. Il progetto del nuovo circolo è già stato realizzato e stiamo aspettando a breve il documento di indirizzo.”

Il circolo situato all’incrocio fra via Santa Liberata e Via XX Settembre nasce negli anni 20/30 da un gruppo di appassionati, con la particolarità di avere campi in terra battuta fra i più belli dell’Emilia Romagna perché i soci fondatori fecero un drenaggio costituito da fascine, carboni di legno e cocci, che permettono,   quando piove di poter riprendere a giocare quasi subito.

Il circolo, aperto solo ai soci, ma con possibilità di provare prima di iscriversi , tiene corsi di tennis con il maestro federale Michele Redegalli e, nel mese di maggio, le donne, per la prima volta ( e questo, afferma Poli, è merito delle due consigliere che hanno dato “un tocco femminile al circolo” ), saranno protagoniste di un Torneo Open tutto in rosa. A settembre invece il classico Torneo Open, maschile, che si svolge ogni anno in occasione della Fiera di Cento.

È ora che Cento torni a pensare in grande”, conclude Poli” Abbiamo passato purtroppo periodi dovuti alla crisi economica, al terremoto in cui ci siamo dovuti molto impegnare. Spero che anche l’idea del circolo nuovo porti a ripartire e permettere ai centesi di pensare a Cento con la C maiuscola.”

INTERNO

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *