Ultime News

LA BENEDETTO 1964 C’E’!

By on marzo 27, 2020 0 48 Views
Con una lettera a tutti i suoi Atleti, ai loro Genitori ed ai Tifosi il Presidente della Benedetto 1964 si è rivolto oggi alla grande famiglia del Basket a Cento
“La Benedetto 1964 c’è e ne usciremo più forti di prima”.
Così il Presidente Roberto Spera oggi… per poi proseguire:
“Proprio questa sera la Federazione Italiana Pallacanestro. per il tramite del Presidente Petrucci, ha ufficializzato la conclusione anticipata della stagione sportiva 2019/2020 per ogni attività di minibasket, giovanile, senior, femminile e maschile, organizzata dai Comitati Regionali.
 
Avrei voluto dirvelo di persona, guardandovi negli occhi per poter ancora una volta trarre da Voi quella energia che riuscite sempre a darci, quella forza e fiducia che ci consentono di andare avanti, a volte anche di scalare montagne e navigare nelle tempeste. E’ già successo e succederà ancora, ma con tutti voi al nostro fianco, nulla ci potrà spaventare.
 
Questo maledetto virus ci allontana fisicamente ma non potrà mai scalfire il legame che ci unisce: la passione per la pallacanestro e l’amore per la Benedetto 1964, inossidabile e invincibile.
 
Prendiamo atto che devono considerarsi conclusi i campionati e gli eventi organizzati dal Comitato Regionale, come dice il comunicato; questo non ci impedirà di pensare fin da subito alla prossima stagione, a quando ci incontreremo tutti, ancora una volta in palestra, sorridenti e con la voglia di indossare la nostra gloriosa divisa bianco rossa.
 
Fin dall’inizio dell’emergenza, i primi giorni di marzo, non abbiamo esitato un solo secondo a sospendere l’attività; si è trattato di una scelta difficile, dolorosa, non sapete quanto, ma doverosa per tutelare voi ragazzi, le vostre famiglie e i nostri collaboratori. Qualcuno ci ha criticato, diceva che avevamo preso una decisione affrettata… ma a distanza di un paio di giorni, forse meno, tutti si sono dovuti adeguare. Abbiamo fatto la cosa giusta e l’abbiamo fatta fin da subito.
 
Certo ora dobbiamo raccogliere qualche coccio, ma ci siamo abituati. Abbiamo il mastice per mettere insieme i pezzi come se nulla fosse accaduto… abbiamo voi, i nostri ragazzi che in questi giorni difficili ci avete fatto sentire la vostra presenza e vicinanza inviandoci foto e video meravigliosi, non vi nascondo che più di una volta, guardandoli, mi sono emozionato…. Sarà l’età ho pensato….. no, no: siete voi!
Grazie a tutti, davvero.
 
Le difficoltà ci hanno sempre rinforzato e unito perché a noi della Benedetto 1964 non piacciono le cose semplici, non ci piace vincere facile.
Noi affrontiamo le sfide con la consapevolezza che qualunque sarà il risultato ne usciremo più forti di prima. Non ci interessa la medaglia o la coppa, ci interessa ciò che resta per sempre dentro di noi, nel cuore dei nostri ragazzi perché ciò che conta è esserci, condividere esperienze e stringere legami di amicizia indissolubili nel tempo…. Credetemi ho fatto anch’io il percorso che state facendo voi… e i miei amici di oggi sono gli stessi di allora..
La Benedetto 1964 c’è, e se è vero che da ogni esperienza negativa si esce più forti, allora ragazzi preparatevi a tornare in campo, ci divertiremo come non mai e faremo conoscere sempre di più a tutti di cosa siamo capaci…. Non è una minaccia ma un auspicio. Proseguiremo come se nulla fosse accaduto nel percorso che abbiamo iniziato, continuerete la vostra crescita di ragazzi e di giocatori, saremo sempre più squadra perché uniti si vince… oggi lo sentiamo dire ogni minuto…. Noi della Benedetto 1964 lo sapevamo già, …. Voi ragazzi me lo avete insegnato e io vi sarò sempre grato per questo.
La Giovannina, come una bella signora, si sta preparando per accogliervi di nuovo, si sta rifacendo il trucco, ma non troppo .. era già così bella….
I campionati sono fermi è vero ma quando questo brutto virus a forma di palla bitorzoluta si sarà reso conto che con noi non la spunta, torneremo tutti a giocare e ci piace pensare che questo possa accadere tra poco, entro l’estate; se così sarà spalancheremo le porte della palestra e metteremo sul campo tutti i palloni che abbiamo per fare una gara di tiro come non se ne sono mai viste.
Un caro abbraccio da tutti noi e un arrivederci a prestissimo”.
ASD Benedetto 1964, Il Presidente Roberto Spera
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *