Ultime News
  • Home
  • homepage
  • LA PRIMA VITTORIA DELLA TRAMEC CENTO NEI PLAYOFF DI SERIE A2

LA PRIMA VITTORIA DELLA TRAMEC CENTO NEI PLAYOFF DI SERIE A2

By on maggio 12, 2022 0 68 Views

Una prestazione di squadra da ricordare regala alla Tramec Cento la prima vittoria della sua storia nei playoff di Serie A2. La squadra di Mecacci è corsara al PalaCarrara, dove batte per 61-75 la Giorgio Tesi Group Pistoia e ribalta il fattore campo, in vista delle due partite in programma a Cento. L’appuntamento con gara 3 è venerdì 13 alle ore 20.30.

L’avvio di partita, dopo un paio di azioni di studio, vede una bella serie di sorpassi e controsorpassi. Saccaggi è protagonista per Pistoia, mentre per Cento, come in gara 1, è Barnes ad essere molto in palla. Proprio il numero 8 centese dà la prima spallata alla partita, colpendo dal post, sul 7-11. Saccaggi ha la mano calda e segna da tre, ma Barnes non è da meno e risponde a tono, seguito da James, che con una gran bomba regala il 10-17 ai suoi. Questo parziale di 3-12 costringe coach Brienza al time-out dopo sette minuti di gioco.. La Benedetto XIV però continua a martellare in attacco, con Dellosto da fuori e Moreno dalla media distanza. L’ultima parte di primo quarto è molto spezzettata, ma il vantaggio di Cento cresce ancora: il tabellone del PalaCarrara dice 15-26 dopo 10 minuti.
Le difese riescono a imbrigliare gli attacchi a inizio secondo periodo, con due minuti di digiuno da entrambe le parti. A sbloccare il punteggio di Pistoia è Wheatle, con un tiro libero, mentre per Cento ci pensa Tomassini, dopo praticamente tre minuti. Johnson si prende poi la scena, realizzando 7 punti consecutivi: 23-28 il punteggio e time-out per coach Mecacci. Johnson, on fire, segna ancora da tre e Pistoia, complice il canestro di Riismaa, torna ad un solo possesso di distacco. A questo punto la Tramec sale di tono in difesa e, grazie a due canestri di grandissimo talento di Tomassini e Barnes, prova a scappare via nuovamente a meno di tre minuti dall’intervallo, con Brienza che ha bisogno del time-out sul 28-36. Come nel primo quarto, il time-out pistoiese non cambia l’inerzia della partita e Moreno mette la bomba. Il primo tempo finisce 30-39, con Cento trascinata dal proprio duo a stelle e strisce: sono 10 i punti di James e 9 quelli di Barnes. Per la Giorgio Tesi Group Pistoia è Jazz Johnson il miglior marcatore, autore di 10 punti, arrivati tutti nel secondo quarto.

Pistoia rientra meglio di Cento sul parquet, con 5 punti consecutivi firmati Utomi. I decibel del PalaCarrara crescono e i padroni di casa sfruttano il momento positivo, con due canestri di Magro: 9-2 il parziale e time-out per coach Mecacci, sul 39-41. Il contro-parziale centese, guidato da Tomassini, non si fa attendere: il numero 7 segna cinque punti e fornisce un assist a Gasparin: 0-7 e nuovamente time-out, questa volta richiesto da coach Brienza. La pausa non raffredda la Tramec e uno straripante Tomassini: 39-55 e Brienza costretto ad arrestare ancora una volta il gioco. Nemmeno in questo caso basta a fermare Tomassini, che segna, dalla lunghissima distanza, il canestro del nuovo massimo vantaggio centese, con Barnes che si iscrive alla festa poco dopo. Un canestro di Della Rosa bissa il 44-61 che chiude il terzo quarto.
Johnson inaugura con cinque punti l’ultimo periodo, con Pistoia che non molla e prova ad aggrapparsi alla partita. La Tramec, in difficoltà in attacco, limita bene l’attacco della Giorgio Tesi Group, che perde per infortunio Saccaggi. A muovere il tabellino centese ci pensa James, dopo più di quattro minuti. I toscani provano comunque a imbastire la rimonta con i canestri di Riismaa e Johnson, il secondo da fuori, tornando sotto la doppia cifra di svantaggio. Utomi mette un’altra tripla e coach Mecacci chiama il time-out, sul 57-63 e a quattro minuti dalla fine. L’inerzia della partita è tutta per Pistoia, ma i padroni di casa esauriscono il bonus e due liberi di Zilli ridanno ossigeno alla Benedetto XIV. Tre rimbalzi offensivi consecutivi della Tramec portano alla tripla, pesante come un macigno, del solito Tomassini, che, di fatto, scaccia definitivamente l’inseguimento dei padroni di casa. Cento nel finale dilaga, con 4 punti di Zilli e 3 di Barnes che mandano in archivio la gara: 61-75 il punteggio. La Tramec Cento, con una grandissima partita di squadra, sbanca dunque il PalaCarrara e rimette in parità la serie.
Il migliore in campo è senza ombra di dubbio Giovanni Tomassini, autore di 22 punti e di vari canestri pesantissimi nei momenti in cui l’inerzia della partita era a favore di Pistoia. In doppia cifra anche Barnes (15), James (12) e Zilli (10), mentre è stato fondamentale anche l’apporto di Moreno, con 7 punti, 7 assist e 5 rimbalzi. Per i padroni di casa in doppia cifra solo Jazz Johnson, con 20 marcature.

Queste le parole di coach Matteo Mecacci nel post-partita:”E’ stata una gara molto maschia, fisica, ma oggi la squadra ha fornito una prova eccellente. In primis perchè è stata in vantaggio dall’inizio, incrementando questo vantaggio a fine primo tempo, a fine terzo quarto e a fine partita. Sono molto contento perché in attacco, al netto del 48% da fuori che facilita il tutto, abbiamo capito come reagire senza perdere fluidità di fronte all’aggressività di Pistoia, che oggi ha pressato, si è anche messa a zona, ha abbassato il quintetto, giocando con Utomi come centro. Siamo sempre stati bravi a punirli dove volevamo andare. L’altro dettaglio che denota grande merito sicuramente è il rendimento difensivo: non è facile capire gli adattamenti difensivi che volevamo fare su alcuni giocatori senza allenarsi. Johnson ha giocato una grande partita, l’obiettivo era fargli prendere tanti tiri e alla fine ha chiuso 6/16 dal campo, come previsto dal nostro piano partita. Oggi ci sono stati giocatori che ci han dato una grande mano, anche se tutti erano già nella serie da gara 1: ci sono stati però dei canestri pesanti in momenti chiave di Tomassini, ma anche ad un certo punto di Barnes. Siamo molto molto contenti, si tratta di una vittoria che dedichiamo ai nostri tifosi che, in un giorno infrasettimanale, non han fatto mancare il loro supporto alla squadra. Guardando alle prossime partite, per me Pistoia rimane favorita, però noi ci siamo guadagnati la possibilità di giocare due partite in casa nostra e speriamo che la Milwaukee Dinelli Arena offra uno spettacolo di pubblico bello come quello del PalaCarrara in queste due serate.”
“Abbiamo trovato circolazione di palla, siamo una squadra che gioca di sistema e senza protagonisti fissi. Ci sono giocatori che sono andati in doppia cifra oggi e non in gara uno, James che aveva fatto 20 punti in gara uno oggi ha chiuso con 12. Abbiamo tirato un po’ il collo ad alcuni giocatori ma non avevamo alternative, aver tenuto comunque il flusso di gioco ci dà grande soddisfazione. La sfida sarà ripetere una prova del genere in gara 3, ma sicuramente questa vittoria dal punto di vista emotivo ci dà fiducia. Si tratta di una serie molto molto aperta, anche oggi Pistoia, che ad onor del vero giocava in casa, nel momento di massima difficoltà non ha mollato e si è rifatta sotto a -6. Ci tengo poi a dire una cosa: ho allenato Saccaggi per due anni, spero che non si sia fatto niente e che sarà in campo in gara 3”

Così, invece, Giovanni Tomassini: “Siamo contentissimi, in pochi sono riusciti a vincere qui. In gara 1, pur essendo stati avanti tanti minuti e avendo fatto bene, non siamo riusciti a chiuderla. Oggi invece siamo stati sempre attenti, con qualche sbavatura che con squadre forti e fisiche ci sta. Sono veramente contento della mia prestazione, che è stata una prestazione importante sia in gestione dell’attacco che a canestro, ma anche per la squadra, che se non è stata perfetta ci è andata molto vicina. Vincere qui è difficile, in tutto ciò che si fa Pistoia ti obbliga a mettere intensità: ci vuole tecnica e tattica e oggi abbiamo fatto tutto nel modo giusto.”
“Gara 3 sarà una partita tosta come le prime due, non siamo una squadra dalle rotazioni lunghissime come le big del nostro campionato. Anche per Pistoia però giocano tanti minuti i giocatori fondamentali, la stanchezza c’è essendo verso la fine ma ora deve venire fuori la voglia, la grinta, l’orgoglio, dato che adesso le partite si vincono con i sentimenti in questa fase. Ultimamente fuori casa stiamo giocando meglio, ma anche in casa, grazie al nostro pubblico, dobbiamo trovare la compattezza mostrata oggi. Adesso cerchiamo di recuperare energie, come si deve sempre fare ai playoff, e in gara 3 cercheremo di riprodurre questo gioco, sapendo che non sarà facile, ma non lo sarà nemmeno per Pistoia.”
“Molte partite hanno alcuni minuti, se non secondi, dove la partita cambia completamente. In gara 1 era stato Johnson con due bombe in uscita dai blocchi, oggi invece ci sono riuscito io, per fortuna nostra, e quindi bisogna saper vivere questi momenti, che vengono fuori dalla partita. Oggi mi sentivo caldo e ho sparato tutto quello che avevo, è andata bene e sono contento così. Mi devo prendere le mie responsabilità, soprattutto nei momenti difficili: questi dettagli fanno la differenza, ci sono tante cose che non puoi pensare prima e devi saper gestire quando succedono. Nonostante oggi Pistoia abbia avuto un momento favorevole in cui è tornata sotto, grazie a difese, rimbalzi e un canestro di Barnes e uno mio abbiamo rimesso le cose a posto. Oggi, sinceramente, anche nei momenti difficili, non mi è mai sembrato di aver perso la bussola della partita.”

TABELLINO
Risultato: 15-26, 30-39, 44-61, 61-75

Giorgio Tesi Group Pistoia (all: Nicola Brienza): Wheatle* 8, Johnson* 20, Allinei n.e., Magro* 4, Del Chiaro 2, Saccaggi* 9, Divac n.e., Utomi* 8, Della Rosa 2 (C), Riismaa 8 , Metsla n.e.,

Tramec Cento (all: Matteo Mecacci): Tomassini* 22, James* 12, Gasparin* 0, Barnes* 15, Zilli* 10, Ranuzzi 0 (C), Berti 6, Moreno 7, Dellosto 3, Guastamacchia 0

Arbitri: Foti, Patti, Grazia

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *