Ultime News
  • Home
  • homepage
  • LA SICUREZZA SUL TERRITORIO: NUMEROSI GLI INTERVENTI DEI VIGILI

LA SICUREZZA SUL TERRITORIO: NUMEROSI GLI INTERVENTI DEI VIGILI

By on novembre 26, 2017 0 229 Views

L’ultimo Consiglio Comunale è stato occasione per il sindaco Fabrizio Toselli di tracciare, in risposta ad una interrogazione del consigliere Marco Mattarelli, un bilancio sulle attività legate alla sicurezza del territorio e condotte dalla Polizia Municipale. Diverse le voci analizzate. Circa il contrasto all’accattonaggio molesto, l’operatività è stata costante nel corso dell’anno. I servizi programmati sono stati 31, sino alla fine di ottobre, di cui 5 in abiti borghesi. In occasione di uno dei servizi in abiti borghesi si è proceduto alla denuncia di un cittadino extracomunitario per essersi trattenuto in violazione dell’ordine di espulsione formulato dal questore: in questo frangente un agente è rimasto contuso. Sono state inoltre elevate 20 sanzioni per violazione alla norma del Regolamento di Polizia Urbana sull’esercizio dell’accattonaggio molesto. Nell’ambito dei controlli sulle aree e parchi urbani è stato deferito all’autorità giudiziaria un cittadino extracomunitario per detenzione illecita di sostanze stupefacenti con conseguente sequestro della sostanza rinvenuta. In merito al contrasto al degrado, sono stati eseguiti il monitoraggio delle aree incolte E controlli sull’abbandono dei rifiuti urbani ed elevate 37 sanzioni per violazione del Regolamento sulla RSU. Sotto la voce sicurezza urbana e prevenzione si registrano diverse attività. I servizi di Polizia di Prossimità nelle frazioni e nel centro storico con utilizzo di pattuglie dotate di Ufficio Mobile, per circa 70 servizi svolti, e le segnalazioni costanti agli uffici preposti dei danni derivanti da atti vandalici e semplice incuria/degrado del patrimonio pubblico. È stata confermato il progetto interforze in tema di prevenzione della violenza sulle donne e la presenza nelle scuole per l’educazione stradale e i progetti di prevenzione sulle devianze e il cyberbullismo. Procedono il progetto di videosorveglianza, che prevede la sottoscrizione di un protocollo di intesa in Prefettura con il Comando Compagnia Carabinieri al fine di rendere possibile l’utilizzo delle telecamere direttamente anche da parte dell’Arma; la progettazione dell’attività di controllo di vicinato; la modifica del Regolamento di Polizia Urbana necessaria ad introdurre il cosiddetto Daspo Urbano (ordine di allontanamento) in attuazione del Decreto Sicurezza. Infine in tema di sicurezza stradale, fra le altre cose, si deve riferire il costante controllo dei veicoli al fine di verificarne la copertura assicurativa e la presenza della revisione: sono state accertati 55 casi di mancanza della copertura assicurativa e 139 di mancata revisione.

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *