Ultime News

L’AMMINISTRAZIONE SOFFRE DI “ANNUNCITE”

By on settembre 18, 2018 0 324 Views

Colorata l’espressione con cui, Piero Lodi capogruppo PD in Consiglio Comunale, si cimenta a commentare alcuni comunicati stampa pubblicati dalla Giunta Toselli in merito alla partecipazione del nostro comune ad un bando regionale, per la riqualificazione del nostro territorio (vedi articoli precedentemente da noi pubblicati). Così un Lodi particolarmente inspirato….” Ieri è andato in scena l’ennesimo capolavoro di “propaganda allo stato puro” in chiave locale:
Per la SECONDA VOLTA a distanza di qualche settimana l’una dall’altra, è stato presentato il progetto di riqualificazione di un quadrante del Capoluogo che “sarà” (N.B il verbo è al FUTURO) “candidato” (candidare qualcosa significa: “proporre, presentare”) ad un bando regionale nella “speranza” di vincere e dunque di “poter ottenere” (POSSIBILITÀ) un cofinanziamento e dunque in futuro realizzare il progetto….
Insomma: ci si è già vantati per ben due volte e non si è nemmeno ancora inviato il progetto alla commissione che dovrà valutarlo…
Siamo alla glorificazione delle intenzioni!
Se poi a questo aggiungiamo che si tratta della RIPROPOSIZIONE fedele fedele di un progetto predisposto dall’Amministrazione precedente e candidato sei anni fa ad analogo bando regionale (allora non si arrivò a finanziamento…) si raggiunge la farsa in piena regola.

E’ una ricaduta grave dell'”ANNUNCITE” di cui soffre questa amministrazione comunale.

Intendiamoci: è assolutamente giusto ripresentare il progetto che sei anni fa non arrivò a finanziamento ma che allora come oggi rappresenta una buonissima cosa per Cento.
Bene che l’Amministrazione Toselli in questo caso abbia recuperato il lavoro fatto allora e lo stia per ricandidare.
Disorienta un po’ INVECE il tono trionfalistico….
Il progetto lo hanno ereditato, non lo hanno ancora nemmeno inviato… e men che meno è stato finanziato….
Cosa c’è da vantarsi?

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *