Ultime News

LE RACCOMANDAZIONI DEL SINDACO PER FASE 2

By on maggio 3, 2020 0 52 Views
Da domani, anche nel nostro comune, sarà fase 2. Il Sindaco Toselli, con un a lettera si rivolge ai concittadini ricordando che è una fase delicatissima per il nostro futuro.
 
Così Toselli oggi: “Domani inizia la “fase-2”, raccomando tutti a rispettare le nuove limitazioni previste dal governo e dalla Regione per non vanificare gli sforzi e i sacrifici fatti fin d’ora. Ricordo che queste dispoizioni sono valide fino al 18 maggio; sono convinto che, grazie agli sforzi che ognuno di noi farà anche nelle prossime settimane, queste limitazioni si ridurranno ulteriormente.
 
Da domani saranno valide le ordinanze per consentire gli spostamenti tra il Comune di Cento e i Comuni fuori provincia confinanti di Finale Emilia, Pieve di Cento e Castello d’Argile SOLO PER MOTIVI DI NECESSITA’ (SPESA, FARMACIA ,SERVIZI POSTALI ECC.). Domani mattina verranno emanate le stesse ordinanze anche per i Comuni di Crevalcore e San Giovanni in Persiceto.
 
Ricordo che i cimiteri saranno riaperti da domani dalle ore 07:00 alle ore 19:30; saranno controllati da polizia locale e assistenti civici (ANC) per evitare assembramenti.
 
I parchi e i giardini pubblici saranno riaperti; purtroppo non saranno accessibili i giochi per i bambini. E’ consentita l’attività motoria e le passeggiate ma sono severamente vietati gli assembramenti. Il parco del gigante e il parco del percorso vita (nel quale è ovviamente inutilizzabile il campo da basket e di pallavolo) saranno aperti dalle 07:30 alle 20:00. Anche per i parchi è previsto un controllo da parte della polizia locale e degli assistenti civici.
 
Da domani riparte il servizio di solo prestito di libri nelle biblioteche comunali.
 
Restano sospese le visite agli ospiti delle strutture socio – residenziali per persone non autosufficienti.
 
Da domani diventa obbligatorio l’uso delle mascherine in tutti i locali aperti al pubblico nella Regione Emilia Romagna e anche nei luoghi all’aperto quando non è possibile mantenere il distanziamento di almeno 1 metro dalle persone.
 
Riprende l’attività sportiva individuale all’aperto nell’ambito del proprio territorio provinciale (esempio la pesca, l’atletica ecc.), mentre per altri sport come il tennis ho posto un quesito alla Regione per capire se è possibile praticarlo e con quali condizioni.
Grazie per la collaborazione e la responsabilità che sicuramente dimostreremo tutti, vi terrò aggiornati per ulteriori novità.
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *