Ultime News
  • Home
  • homepage
  • L’OSPEDALE NON SI TOCCA…PAROLA DI SINDACO!

L’OSPEDALE NON SI TOCCA…PAROLA DI SINDACO!

By on gennaio 6, 2022 0 239 Views
Anche in questi giorni di festa siamo riusciti a disturbare il Sindaco di Cento ma….un chiarimento su un argomento decisamente importante per tutta la comunità come l’annunciata chiusura del punto nascite dell’ospedale, imponeva di disturbarlo…poi, già che c’eravamo, abbiamo pensato di fare qualche accenno al carnevale

D) Sindaco, il 24 Dicembre la notizia della chiusura improvvisa del punto nascite per poi ricevere il dietrofront il 29 con la conferma che il servizio riaprirà nel mese di Gennaio…quanto incide su questa improvvisa decisione la volontà mai celata dei vertici ASL di concentrare tutto su Cona?

alla nostra domanda così risponde il Sindaco Accorsi: :“Il presidio ospedaliero deve restare attivo e, anzi, qualificarsi ancora di più. In questi giorni abbiamo letto che, dopo Ferrara, Cento è il Comune con il reddito medio più alto della provincia e che il nostro territorio è dinamico e in crescita. Noi vogliamo che diventi ancora più interessante e attragga investimenti, specialmente su attività innovative. Perché sia così deve avere alcune caratteristiche, tra le quali un servizio ospedaliero all’altezza dei bisogni di chi ci sceglie per investire. La vicenda del Punto nascite si inserisce anche in una situazione specifica, quella della pandemia, che sta mettendo sotto pressione l’insieme della sanità. Tuttavia, ho ribadito sia con l’assessore regionale Raffaele Donini, sia con la direttrice dell’Asl di Ferrara Monica Calamai, che è una situazione che non deve ripetersi”.

D) La sanità è di pertinenza della Regione Emilia Romagna: abbiamo la possibilità di porre fine, a breve, alle continue “minacce” sul mantenimento (se non l’ampliamento) dei servizi presenti nel nostro ospedale?

così Accorsi: “Ai servizi del nostro ospedale vogliamo affiancare la Casa della Comunità (ex casa della salute), un servizio di prossimità che costituirà un punto intermedio, in grado di offrire risposte puntuali ai bisogni meno gravi e urgenti della cittadinanza così da alleggerire il carico del “Santissima Annunziata” e concentrarci sulla qualità dell’offerta ospedaliera”.

D) Carnevale ufficialmente rimandato: si punta direttamente ad una programmazione estiva in notturna o c’è la possibilità di programmare l’importante manifestazione a primavera (contagi e Covid permettendo chiaramente)

il Sindaco sul Carnevale: “Per quanto riguarda il Carnevale, la situazione pandemica impone di spostare le date rispetto a quelle tradizionali. Il Carnevale si farà: stiamo lavorando con tutti i soggetti che partecipano alla sua organizzazione per definire tempi e modi in cui si potrà effettuare l’edizione del 2022”.

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *