Ultime News
  • Home
  • homepage
  • NEL SEGNO DI BONZAGNI’ E‘ L’ESODO. LA MEMORIA NEGATA’

NEL SEGNO DI BONZAGNI’ E‘ L’ESODO. LA MEMORIA NEGATA’

By on febbraio 6, 2019 0 110 Views
Doppio appuntamento con l’arte e la storia venerdì 8 febbraio.
In mattinata, alle 11, in Sala Zarri di Palazzo del Governatore, sarà inaugurata ‘Nel segno di Bonzagni’, la mostra dei bozzetti partecipanti al Concorso per l’ideazione grafica del logo della Galleria Moderna “Aroldo Bonzagni”. Il Comune di Cento e il Centro Studi Internazionale “Il Guercino” nel novembre 2017 hanno bandito infatti un concorso finalizzato alla realizzazione di un marchio per contrassegnare tutta la comunicazione della GAM, garantendone riconoscibilità e unicità. In totale sono pervenuti 211 progetti da istituti di varie regioni d’Italia: la commissione tecnica, appositamente nominata, ha decretato quale vincitore Federico Fontani, studente dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, cui è stato assegnato un premio in denaro di 2mila euro. La mostra propone, fino al 31 marzo, una selezione di 30 opere grafiche, esemplificative della qualità progettuale e della ricchezza creativa emersa dalle numerose proposte pervenute.
Nel pomeriggio, alle 18, nella Galleria d’Arte Moderna “Aroldo Bonzagni” di Palazzo del Governatore, l’assessorato ai Servizi Bibliotecari ha organizzato in occasione della ‘Giorno del Ricordo’ una serata in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale. Nel corso della serata ‘Per non dimenticare…. L’esodo. La memoria negata’ porteranno la loro testimonianza Marino Segnan, presidente dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia di Bologna, e Mirella Tessarolo, esule di Fiume, centese d’adozione.
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *