Ultime News
  • Home
  • homepage
  • NUOVA GIUNTA: PER LODI (PD) È UNA FOGLIA DI FICO

NUOVA GIUNTA: PER LODI (PD) È UNA FOGLIA DI FICO

By on giugno 4, 2021 0 195 Views
Dal 3 Giugno nelle edicole e nei principali luoghi di ritrovo, l’Accento 04! In questo numero:
NUOVA GIUNTA: PER LODI (PD) È UNA FOGLIA DI FICO
L’ex Sindaco di Cento, Piero Lodi, dà una sua lettura del rimpasto di Giunta annunciato ed ora già operativo.
Per Lodi: “il rimpasto di Giunta con qualche innesto di qualità e giri di deleghe privi di ogni logica.
È l’ennesima conferma di un Sindaco disposto ad ogni cosa, anche a “scaricare” persone che per lui in questi anni ci hanno messo la faccia, pur di rispettare il patto immorale siglato con chi ora si dice pronto a fargli da stampella”. Toselli dopo aver giocato per giorni il ruolo di “vittima”, ora si dimostra “carnefice” spietato nei confronti di persone che gli sono state leali anche davanti al disastro.
L’ex vicesindaco SIMONE MACCAFERRI sembra “Ercolino sempre in piedi”: si lascia fare ogni cosa pur di rimanere nella Giunta e neppure dopo la privazione della delega di “vice” trova il coraggio e la dignità di dire basta. Silurati altri tre assessori, tra cui ELENA MELLONI, “meteora” della Giunta: entrata per ultima e uscita per prima. Ci aveva messo la faccia difendendo il vergognoso rifiuto di Toselli di fare luce sulla situazione del Teatro Borgatti e il pasticcio del bilancio della Fondazione che ha causato la valanga di dimissioni.
Mai abbiamo in questi mesi risparmiato critiche, anche severe, su alcuni degli assessori in particolare.
Ma crediamo semplicemente ridicolo si possa ora usare qualche componente di Giunta (questo vale persino per MATTEO FORTINI, effettivamente mai entrato in partita) come “capro espiatorio” del disastro degli ultimi cinque anni. Sono in ogni caso convinto che i centesi sapranno attribuire in modo chiaro le responsabilità per quanto è accaduto e sta accadendo e anche per il teatrino vergognoso cui assisteremo purtroppo nei prossimi mesi. Speriamo i prossimi mesi passino velocemente per consentire alla città di voltare pagina e cominciare a ricostruire il prima possibile”.
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *