Ultime News
  • Home
  • homepage
  • NUOVAMENTE UNA SCUOLA AL FREDDO: QUESTA VOLTA E’ IL TURNO DELLE MEDIE DI RENAZZO

NUOVAMENTE UNA SCUOLA AL FREDDO: QUESTA VOLTA E’ IL TURNO DELLE MEDIE DI RENAZZO

By on febbraio 24, 2017 0 212 Views
Ancora un problema alle scuole locali ancora un problema agli impianti di riscaldamento. Ieri si è registrato un guasto a una parte dell’impianto di riscaldamento della scuola secondaria di primo grado di Renazzo, che ha determinato il mancato funzionamento dei caloriferi nelle aule.I tecnici hanno appurato il danneggiamento della pompa della centrale termica: il fornitore è impegnato a ricercare e procurare il pezzo. Il completo ripristino non sarà possibile verosimilmente prima di lunedì.
S’impone una domanda però…. i soldi spesi dal comune nell’individuare fornitori e manutenzioni sono tenuti in considerazione quando arrivano continuamente guasti agli impianti? Nel dettaglio, erano state fatte le dovute manutenzioni agli impianti delle scuole che, quest’anno, hanno subito notevoli problemi?
Se si c’è una figura che verificherà se il fornitore ha delle colpe ed eventualmente ne renderà conto o tutto passerà in cavalleria?
Oggi il servizio sarà comunque garantito per non arrecare disagi alle famiglie, che tuttavia avranno la facoltà di decidere se portare gli studenti a scuola.
Mentre per la giornata di sabato la dirigente dell’Istituto Comprensivo n. 3 sta organizzando in modo da ridurre le difficoltà al minimo, utilizzando eventualmente anche i locali della primaria.
“I continui problemi di questi mesi – afferma il sindaco Fabrizio Toselli – ci induco a predisporre un censimento ancor più approfondito delle strutture scolastiche, dal momento che, a quanto sembra dalla frequenza delle difficoltà, scontiamo anni di mancati investimenti. Abbiamo già fatto diversi interventi ma altri ne necessiteranno per non vivere nell’emergenza continua. Proprio questo continuo stato di emergenza denuncia un problema a monte. Chiediamo ai genitori di pazientare e collaborare, dandoci il tempo di mettere mano compiutamente a tale situazione”
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *