Ultime News

OBIETTIVO GUERCINO’ UNISCE COMUNE E SCUOLA

By on febbraio 7, 2019 0 114 Views

Una convenzione fra scuola e comune per valorizzare la figura di Guercino, in particolare la sua conoscenza fra i più giovani.

L’Istituto Comprensivo 9 di Bologna ha partecipato, vincendolo e ottenendo un finanziamento, al Bando Ministeriale “Cinema per la scuola – I progetti delle e per le scuole”  con il progetto “Obiettivo Guercino”. L’IC9 ha individuato il Comune di Cento quale partner per la realizzazione del progetto, da attuare nell’autunno 2019, che si pone l’obiettivo di raccontare l’opera dell’artista attraverso la realizzazione di un cortometraggio girato nella Pinacoteca provvisoria “San Lorenzo”: durante le riprese gli studenti, guidati dagli insegnanti e dalla Cineteca di Bologna, saranno coinvolti nella costruzione di tutti gli aspetti afferenti alla pratica cinematografica

Il Comune di Cento intende sostenere la realizzazione del progetto per svolgere congiuntamente un’azione di diffusione della conoscenza del patrimonio artistico del territorio e della Pinacoteca Civica “San Lorenzo” e per avvicinare lo spazio espositivo centese all’utenza giovanile, intercettando tale fascia di fruitori attraverso un mezzo di comunicazione fluido e attrattivo, affinché la visita al Museo o alla città che custodisce i capolavori di Guercino possa venire percepita non solo quale momento per acquisire conoscenze e competenze, ma anche un’opportunità godibile e proficua per scoprire attraverso i rimandi dell’arte le proprie passioni e attitudini.

La collaborazione si esprimerà attraverso la consulenza storico-culturale del Centro Studi Internazionale “Il Guercino”, per fornire supporto sulla conoscenza del Guercino e dell’arte secentesca, durante la fase di scrittura del soggetto e della sceneggiatura del cortometraggio; l’accompagnamento in una visita guidata in Pinacoteca rivolta agli studenti, che si svolgerà nel mese di settembre 2019; la concessione degli spazi della Pinacoteca Civica provvisoria “San Lorenzo” per girare alcune scene del cortometraggio.

 

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *