Ultime News

OK AL RENDICONTO 2019

By on giugno 26, 2020 0 9 Views
‘La Giunta ha approvato il 28 Maggio 2020 il Rendiconto relativo all’anno 2019.
La spesa corrente, quella che si ripete per più anni (servizi, appalti, manutenzioni ordinarie, …), è stata di 28.288.021,94 euro, di cui sono stati impegnati 24.253.461,90 euro. Per quanto riguarda la spesa per investimenti, lo stanziamento è stato di 38.886.870,85 euro, di cui impegnati 8.424.539,15, riduzione dovuta principalmente alle procedure relative alla ricostruzione post-sisma, che vedono somme già in bilancio perché assegnate, ma non ancora impegnabili.
 
Per quanto riguarda le entrate correnti, i tributi rappresentano un totale di 17.593.049,12 euro, mentre le entrate per trasferimenti correnti sono di 5.649.209,91 euro e quelle extratributarie 5.246.570,22 euro, accertate globalmente al 97%. Le entrate per investimenti stanziate sono state di 25.090.276,71 euro, di cui accertate 12.306.659,00: anche qui la riduzione è principalmente dovuta alla dinamica dei fondi della ricostruzione post-sisma.
 
Per quanto riguarda la tempestività dei pagamenti, il Comune di Cento ha migliorato il dato che è passato da un massimo nel 2016 di 37,92 giorni di ritardo, a un anticipo di 3 giorni nel 2019. L’anticipo è confermato anche nel periodo emergenziale del primo trimestre 2020, un altro elemento di attenzione finalizzato a non mettere in difficoltà le imprese durante l’emergenza.
 
Gli uffici hanno reso il rapporto sullo stato di attuazione dei programmi definiti dal Documento Unico di Programmazione – Sezione Operativa.
 
Per quanto riguarda la cassa, è passata da 7.266.967,72 al primo gennaio 2019 a 12.323.360,95 il 31 dicembre 2019, con incassi per 43.788.789,06 e pagamenti per 38.732.395,83. L’elemento principale di aumento è dovuto all’incasso del credito verso ATR di 7.500.000 euro, che è stato versato al Comune in seguito alle operazioni sulle partecipate che ha coinvolto il gruppo Hera.
 
Non sono stati segnalati debiti fuori bilancio.
 
L’avanzo di amministrazione 2018, pari a 17.054.270,61 euro, di cui 8.286.048,79 vincolati per rischi o per principi contabili, è stato applicato nel 2019 per 8.698.197,01 euro, di cui € 4.920.464,39 alla parte corrente ed € 3.777.732,62 alla parte investimenti.
 
L’ufficio tributi ha svolto una efficace attività di verifica dell’evasione fiscale, notificando 713 provvedimenti IMU e 294 provvedimenti TASI, comportando tra l’altro un importo di € 157.592,63 assegnato a titolo di contributo per la partecipazione alla lotta all’evasione fiscale.
 
Il Comune di Cento beneficia ancora dello stato di emergenza post-sisma 2012, nella misura del ristoro parziale della riduzione di trasferimenti per 158.428,87 euro e del rimborso dell’IMU non versata da parte dei proprietari di immobili inagibili, asseverata dagli uffici, per 1.278.351,11 euro.
 
Fra le entrate straordinarie, si segnala la somma di 1.568.892,53 euro per il recesso dalla fusione di HeraComm.
 
Sono stati rimborsati mutui per 6.500.000 oltre alle rate in scadenza. La conseguente riduzione della parte corrente è stata di 900.000 per il 2020 e 700.000 dal 2021 in poi.
 
Sono stati riaccertati i residui, attivi e passivi, reimputando agli anni successivi le somme che sono confluite nel fondo pluriennale vincolato. In particolare i residui passivi sono stati pagati per l’82% e per il 10% è stato necessario reimputarli ad altri esercizi, a conferma del rispetto dei pagamenti da parte dell’Ente.
 
I servizi a domanda individuale (Asili nido – centro giochi, centri estivi, doposcuola) hanno impegnato spese 1.975.280,50 a fronte di entrate accertate di 569.370,70 euro, con una copertura del 28,82%, a fronte di una previsione del 29,66%.
 
Per quanto riguarda gli indicatori di bilancio, sono risultati tutti positivi, con congruo margine.
 
Il fondo crediti di dubbia esigibilità, basato sul quinquennio 2015-2019, è pari a 4.360.939,83 euro.
 
L’indebitamento, grazie all’estinzione dei mutui per 6.500.000 euro è passato da 26.070.336,42 nel 2018 a 20.422.864,48 nel 2019. L’indebitamento rispetta i limiti.
 
Gli equilibri di bilancio sono stati rispettati.
 
Per quanto riguarda l’avanzo di amministrazione 2019, ammonta a 14.282.139,50, di cui accantonati 7.423.149,83 e vincolato: 5.720.265,06 di cui 1.710.185,86 formalmente attribuiti dall’ente, 144.161,23 euro destinati a investimenti e avanzo libero di 994.563,38 euro.
 
Le partecipazioni hanno un valore totale di 19.088.519,85 di cui 9.822.350,38 ora in azioni Hera.
 
Il Rendiconto 2019 è stato analizzato dal Collegio dei Revisori, che hanno espresso parere positivo.
 
Il Rendiconto 2019 è stato approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 25 Giugno 2020.’
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *