Ultime News

PARCO DELLE RIMEMBRANZE: IL SINDACO RISPONDE!

By on luglio 17, 2019 0 87 Views

Luci, telecamere, recinzione, vigilanza e attività aggregativa. Sono questi gli elementi di un intervento strutturale e strutturato che l’Amministrazione comunale di Cento intende mettere in campo per la riqualificazione del parco delle Rimembranze.

«Puntiamo a garantire la sicurezza e la fruibilità di questa area verde centrale attraverso più azioni – spiega il sindaco Fabrizio Toselli -. Innanzitutto abbiamo inserito il parco nella seconda fase del piano organico, per cui la Regione ha destinato 1.267.500 euro al Comune di Cento nell’ambito della riqualificazione post sisma dei centri storici, per finanziare opere relative alla qualità urbanistica e ai sottoservizi».

Grazie a questi fondi sarà possibile definire un progetto ad hoc. «Prevediamo un potenziamento della pubblica illuminazione, con un maggior numero di punti luci – illustra il primo cittadino -. Abbiamo in programma di implementare le telecamere di videosorveglianza e di installare una recinzione perimetrale, anche su richiesta delle forze dell’ordine, che, ricordo, stanno eseguendo numerosi controlli nel parco delle Rimembranze, teatro peraltro già di diversi arresti».

L’apertura e la chiusura della recinzione saranno affidati a coloro che si aggiudicheranno il prossimo bando pubblico per l’assegnazione della concessione al fine dell’esercizio di attività artigianale, gelateria, e/o di somministrazione di alimenti e bevande. «Nel parco tornerà il chiosco, che costituisce un importante elemento di presidio, vitalità e aggregazione e, conseguentemente, di deterrenza: chi lo gestirà si occuperà anche di questa sorta di guardiania. Ovviamente senza dimenticare il potenziamento dei controlli da parte della nostra Polizia Locale e in sinergia con le forze dell’ordine».
«Siamo consapevoli – conclude il sindaco – che il parco delle Rimembranze è un luogo sensibile della città e, proprio per questo, abbiamo studiato una risoluzione complessiva».

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *