Ultime News
  • Home
  • homepage
  • IL PIANOFORTE DEL MAESTRO BRANDI AL PICCOLO TEATRO BORSELLI

IL PIANOFORTE DEL MAESTRO BRANDI AL PICCOLO TEATRO BORSELLI

By on gennaio 22, 2018 0 244 Views
Prosegue con successo la stagione concertistica classica della Fondazione Teatro G.Borgatti nella cornice del piccolo Teatro Borselli, in centro storico a Cento.
GIOVEDI’ 25 GENNAIO -alle ore 21- l’appuntamento sarà affidato al celebre Maestro e compositore Gino Brandi.
Una splendida occasione per ascoltare dal vivo uno dei nomi storici del pianismo italiano in un repertorio che abbraccia tre secoli di storia musicale, dal ‘700 al ‘900.
Programma del concerto:
Domenico Scarlatti – Sonata in SI-
Muzio Clementi – Sonata in Re+ (Allegro vivace – Andante – Prestissimo)
Ludwig van Beethoven – Sonata op. 31 n° 2 in RE- (Largo – Allegro – Adagio – Allegretto)
Fryderyc Chopin- Preludio op. 24 n° 11 in REb+ /Scozzese n° 1 in RE+ / Notturno in MIb+
Robert Schumann- Slancio da Pezzi Fantastici op. 12
Felix Mendelssohn- Fantasia in FA#- op. 28
Gino Brandi- Nenia inutile / Burattini
Ignacy Paderewski- Danza
Sergej Vasil’evič Rachmaninov – Preludio in DO#- op.3 n°2 “sepolto vivo”
 
Come e dove acquistare i biglietti:
*on line sul circuito viva ticket;
*presso la Biglietteria del Centro Pandurera di Cento (FE)
-tutti i giorni- nei seguenti orari: dal lunedì al sabato dalle 10 alle 14 e dalle 16.30 alle 19.30.
Nella giornata di concerto –presso il Piccolo Teatro Borselli – dalle 20.
 
 Gino Brandi
Inizia gli studi musicali con Amilcare Zanella, perfezionandosi poi con Carlo Zecchi e Alfredo Casella. Intraprende giovanissimo (a soli 9 anni tiene concerti nella Sala Grande del Conservatorio di Milano) la carriera concertistica continuando a suonare, in brillante ascesa, per le più importanti istituzioni musicali italiane ed estere riscuotendo sempre e ovunque larghissimi consensi di pubblico e di critica ed eseguendo musiche da camera e d’orchestra, oltre a varie emissioni radiofoniche e incisioni discografiche. Partecipa ed ottiene diplomi ai corsi Internazionali per Maestri, tenuti a Lucerna da Geza Anda e Mieczyslav Horszowski. Contemporaneamente agli studi classici, si dedica anche, con Lino Liviabella, a quelli di composizione musicale conseguendone il diploma presso il conservatorio “Cherubini” di Firenze sotto la guida di Carlo Prosperi. È Vincitore di premi in numerosi concorsi nazionali ed internazionali: Il Desenzano sul Garda; Concorso di Genova, “Busoni” di Bolzano; “Casella” di Napoli; “Rassegna Concertisti” di Firenze; G.B. Viotti e “Premio Chopin” di Vercelli; “Pozzoli” di Seregno (2° dopo Maurizio Pollini).
 
Nel 1963 risulta primo classificato dei quattro finalisti al concorso internazionale “Clara Haskil” di Lucerna e l’anno successivo ottiene un Premio speciale quale migliore interprete di musiche spagnole al concorso internazionale “Maria Canals” di Barcellona. È stato chiamato spesso a far parte in giurie, di concorsi pianistici nazionali ed internazionali. Nel 1978, a Firenze, nel Palazzo della Signoria, viene eseguito più volte e da note orchestre il suo Poemetto “Vallecanto” dedicato alle Marche. Nel 1962 vince il concorso per titoli ed esami per la cattedra di pianoforte principale al Conservatorio di Padova, dopo aver insegnato nei Conservatori di Parma e Venezia dal 1965 detiene la cattedra di pianoforte principale al Conservatorio “G. B. Martini” di Bologna.
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *