Ultime News
  • Home
  • homepage
  • Post-sisma, palazzo del Governatore riapre le porte alla città

Post-sisma, palazzo del Governatore riapre le porte alla città

By on ottobre 26, 2015 0 544 Views

Il 4 novembre sarà una giornata particolare per Cento. Non solo per il ricco programma di eventi per celebrare la Festa dell’Unità nazionale e la Giornata delle Forze armate, ma anche perché la città potrà vedere riaprire le porte di un edificio storico che sta molto a cuore ai centesi: Palazzo del Governatore. È stata infatti fissata per quella data la nuova inaugurazione del palazzo che abbraccia l’intera piazza Guercino, sul quale in questi giorni stanno febbrilmente proseguendo i lavori resi necessari a causa dei danni provocati dal terremoto del maggio 2012. Dopo oltre tre anni di attesa, dunque, la struttura tornerà a vivere per ospitare uffici comunali, le sedute del Consiglio comunale (che lascerà così gli spazi provvisori di casa Pannini), gli spazi rinnovati e ampliati della galleria d’arte moderna ‘Aroldo Bonzagni’ che sarà adeguata per ospitare anche esposizioni temporanee di opere artistiche; sarà, dunque, una seconda vita per il palazzo che tornerà ad essere un punto di riferimento per la comunità. Si dovrà attendere qualche settimana, invece, per veder sparire i ponteggi dalla torre dell’orologio che subirà interventi di recupero che richiedono un po’ di tempo aggiuntivo. Palazzo Governatore diventerà anche protagonista delle iniziative del  4 novembre. Lo testimonia il nutrito programma messo in campo dall’amministrazione comunale per la giornata. Si partirà alle 17, quando piazza Guercino subirà la ‘pacifica invasione’ dei mezzi di pubblica sicurezza e del volontariato di Protezione civile che si schiereranno. Alle 18, al parco delle Rimembranze è fissato il raduno delle autorità, degli ex combattenti e dei cittadini, con la banda ‘Giuseppe Verdi’; da lì partirà il corteo che percorrerà via Ugo Bassi sino al Monumento ai caduti in via Matteotti dove verrà deposta e benedetta la corona commemorativa, sarà recitata la preghiera di suffragio e il sindaco Piero Lodi terrà il discorso di saluto. Poi, il corteo proseguirà per la piazza, dove sarà deposta la corona sotto il Municipio storico. A seguire, dalla torre dell’orologio di Palazzo del Governatore sarà srotolato il tricolore, grazie agli operatori del nucleo Saf (Speleo-alpino-fluviale) dei Vigili del fuoco, con l’accompagnamento della banda. A chiudere si apriranno le porte del palazzo che accoglierà i visitatori.

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *