Ultime News
  • Home
  • homepage
  • PROSEGUE IL PERCORSO DI COINVOLGIMENTO VERSO IL SETTEMBRE CENTESE

PROSEGUE IL PERCORSO DI COINVOLGIMENTO VERSO IL SETTEMBRE CENTESE

By on agosto 12, 2016 0 211 Views

Attività economiche, associazioni di categoria e residenti del centro storico sono stati invitati, giovedì 11 agosto, in sala Zarri, a partecipare al percorso organizzativo che condurrà al Settembre Centese, ai nastri di partenza il 2 settembre, e alla Fiera di Cento, al via il 7 settembre.

Un incontro con il sindaco Fabrizio Toselli, il vicesindaco Simone Maccaferri e il presidente della Pro Loco Daniele Rubino per raccogliere idee, proposte e suggerimenti, per una manifestazione la cui costruzione è in corso d’opera e che vuole essere condivisa e ragionata insieme.

«Abbiamo chiesto a Pro Loco – ha spiegato il primo cittadino – di riportare le iniziative in centro, un centro allargato inizialmente anche a via Matteotti e Provenzali, e di dar seguito a un’organizzazione che non comportasse l’oscuramento dei negozi, che ci auguriamo vogliano rimanere aperti e con le vetrine illuminate. L’obiettivo è dare un nuovo impulso al cuore della città e al tessuto economico».

Rubino ha illustrato il disegno studiato per la distribuzione dei gazebo, un centinaio, dei palchi di piazza Guercino e di piazzale della Rocca, dove troverà spazio la ‘Corte dei sapori’, e delle due aree tematiche: in via Matteotti la pista da ballo e in via Provenzali la zona destinata ai più piccoli.

«Con il tempo puntiamo ad allargare le proposte e a toccare altri punti del centro storico – ha riferito Toselli -. Riguardo i residenti, stiamo verificando la fattibilità di ricavare dei parcheggi dedicati fuori dal centro, da utilizzare durante i grandi eventi: facciamo in modo che non solo la coesistenza sia positiva, ma che questi momenti non siano percepiti come seccature, ma come valore aggiunto».

Circa il programma, che a breve sarà presentato, non sono previste concomitanze con la Festa dei Giovani di Pieve. L’unica contemplata sarà con lo Sbaracco, per cui «si sta studiando un collegamento fra le due città, attraverso dei trenini, nell’ottica di una sempre maggiore collaborazione».

Diversi suggerimenti sono venuti dai partecipanti circa la valorizzazione, in prospettiva, di ulteriori vie e delle aziende locali. Sono tuttavia attese anche idee per l’edizione alle porte.

«Crediamo che l’Amministrazione debba investire su questo tema, perché se riportiamo gente in centro potremo centrare il nostro intento di rilancio – hanno confermato sindaco e vice -. D’altro canto, ci auguriamo che i negozi restino aperti e propongano iniziative: è auspicata la collaborazione delle attività economiche, che devono essere fra i protagonisti del Settembre Centese e della Fiera».

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *