Ultime News
  • Home
  • homepage
  • RIQUALIFICAZIONE PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA DI BUONACOMPRA

RIQUALIFICAZIONE PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA DI BUONACOMPRA

By on luglio 30, 2019 0 87 Views

I 17 bambini della scuola dell’infanzia di Buonacompra inizieranno l’anno scolastico 2019/2020 nei locali della vicina materna di Casumaro, per consentire interventi di riqualificazione dell’edificio di via Bondenese. Lunedì 29 luglio il sindaco Fabrizio Toselli e il dirigente scolastico Paolo Valentini hanno incontrato i genitori per condividere scelte e modalità di attuazione di questa operazione.  «Conclusa la sistemazione delle scuole inagibili o parzialmente inagibili nel post terremoto – ha spiegato il primo cittadino – l’impegno va ora in direzione di una ricognizione sugli edifici pienamente agibili. La scuola dell’infanzia di Buonacompra è sicura, ma è nostra intenzione attuare ulteriori valutazioni per renderla ancor più sicura e funzionale». Il percorso prevede dunque un’analisi approfondita della struttura scolastica e la progettazione di un intervento che non si limiti a un puro restyling, ma preveda opere più consistenti. «Una decisione – ha sostenuto Toselli – che comporterà qualche disagio, di cui ci scusiamo, ma che ci restituirà una scuola notevolmente migliorata. Nel frattempo, con il dirigente scolastico, abbiamo studiato delle soluzioni alternative per affrontare i primi mesi dell’anno scolastico». Come illustrato da Valentini, è stata scelta la scuola dell’infanzia di Casumaro in via Pavani che può ospitare fino a 90 bambini, ma ne accoglie ora 55, e che dista solo quattro chilometri dall’altra, per percorrere i quali sarà messo a disposizione un servizio di trasporto gratuito e vigilato da Buonacompra. I 17 bambini continueranno a costituire una sezione guidata dalle stesse insegnanti: all’insegna della continuità. Tutte le fasi continueranno a essere condivise con i genitori nella massima trasparenza e condivisione.

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *