Ultime News
  • Home
  • homepage
  • SIAMO SICURI CHE LA NUOVA SCUOLA SIA L’UNICA PRIORITA’ PER RENAZZO?

SIAMO SICURI CHE LA NUOVA SCUOLA SIA L’UNICA PRIORITA’ PER RENAZZO?

By on giugno 24, 2019 0 65 Views

Marco Mattarelli, consigliere comunale, pone a Sindaco e Giunta l’annosa questione che vede il continuare, nel pieno centro di Renazzo, dell’ampliamento del molino Pivetti.

Così Mattarelli: “L’amministrazione TOSELLI dopo tre piani scritti nell’acqua sembra avere trovato la soluzione per costruzione della nuova scuola elementare di Renazzo .
Con la delibera di giunta Nr. 129 del 13/6/2019 ha approvato il progetto i fattibilità tecnica ed economica 2019 per 4,8 milioni di euro.
Quindi nel classico stile propagandistico di questa giunta si dà risalto alla notizia con tanto di foto della giunta e dei tecnici intenti a “ valutare “ il progetto tutti sorridenti e soddisfatti.
Le cose ancora non sono chiare, ne tanto meno le modalità di finanziamento, pare addirittura con un nuovo mutuo di 3,3 milioni ( perciò debito ) mentre dall’altra parte si estinguono altri mutui con i soldi incassati dalla vendita di una gran parte della partecipata CMV.
È necessaria la massima CHIAREZZA di fonti finanziarie, dei costi , dei tempi e delle alternative al debito , data la cifra che verrà incassata globalmente dalla vendita della CMV anche nel 2020 .
Ma a RENAZZO non c’è solo quella priorità .
In questa frazione c’è il grosso problema della azienda molitoria definita insalubre dalla AUSL , come riportato nella mia interrogazione del 28/2/2019 ANCORA SENZA RISPOSTA SCRITTA .
La costruzione della nuova scuola primaria consentirà la liberazione della attuale struttura situata di fronte al mulino . Che destinazione avrà questo fabbricato ? Verrà ceduto come era nelle intenzioni della precedente amministrazione ? Verrà fatta altra speculazione sull’area o verrà creato un polmone verde di cui la frazione ha impellente bisogno ? Quale soluzione verrà proposta per il traffico pesante che inquina il centro di Renazzo a causa della presenza di tale azienda ? Come verrà raccordato tutto ciò con la nuova circolazione prevista nella nuova scuola ?
NON BASTANO ROBOANTI DICHIARAZIONI , SONO NECESSARIE DECISIONI E SCELTE CORAGGIOSE CHE ALLEGGERISCANO IL CAOS DELLE DUE ZONE IN OGGETTO”.

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *