Ultime News

SULLA RACCOLTA CARTA INTERVIENE CLARA

By on febbraio 2, 2018 0 308 Views
Con un comunicato stampa il gestore dei della Raccolta differenziata che opera in città chiarisce le perplessità emerse in merito alla decisione di eliminare l’uso dei sacchi blu/carta
Così il comunicato di Clara a firma Mirna Schincaglia Responsabile comunicazione e r.p. di Clara.
” In queste settimane alcuni cittadini di Cento hanno espresso perplessità sulle nuove istruzioni fornite da CLARA per la raccolta differenziata di carta e cartone. L’azienda ha infatti comunicato, tramite un’informativa allegata ai nuovi eco-calendari, che non saranno più consegnati i sacchi azzurri, allineando così la modalità di raccolta per il Comune di Cento a quelle degli altri 19 Comuni serviti da CLARA con sistema porta a porta.
Le perplessità sono legate al timore che la carta, una volta esposta, si disperda in strada o che si bagni rendendo impraticabile la raccolta da parte degli operatori. In realtà, considerando l’esperienza consolidata in sette anni di raccolta domiciliare nei Comuni ex Area ed ex Cmv (ma anche in territori diversi serviti da altri gestori) CLARA si sente di rassicurare gli utenti di Cento in merito alla funzionalità di questo sistema: in linea generale è molto difficile infatti che la carta riposta all’interno di un contenitore, di uno scatolone o dentro borse di cartoncino a perdere, specialmente se fermata con un po’ di nastro adesivo o spago, si disperda nell’ambiente. Anche in caso di pioggia, la carta bagnata non crea particolari problemi: in caso di rottura dello scatolone o della sportina, l’operatore è tenuto a raccogliere comunque tutto.
Questa scelta è del resto coerente con gli obiettivi di razionalizzazione dei servizi aziendali. La raccolta senza sacchi è infatti più efficiente e vantaggiosa per diversi motivi:
* l’utilizzo di sacchi in polietilene è sconsigliato da Comieco – Consorzio nazionale per il recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica-, in quanto i residui di sacco vengono considerati frazione estranea e ciò provoca un deprezzamento della carta, dunque minori ricavi per il gestore (e di conseguenza maggiori costi per l’utente finale)
* si risparmiano i costi di approvvigionamento, stoccaggio e distribuzione dei sacchi,
* si evita l’onere di tagliare e rimuovere i sacchi di plastica nel momento in cui il materiale raccolto arriva agli impianti di trattamento.
Un discorso a parte va fatto per le utenze non domestiche (negozi, uffici, aziende ecc.), che possono sempre richiedere un contenitore rigido (bidone azzurro carrellato, cassonetto) adeguato per le loro esigenze.
Gli sportelli e il call center CLARA (800-881133, gratuito da rete fissa e mobile) sono a disposizione per ogni approfondimento”.
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *