Ultime News
  • Home
  • homepage
  • TOSELLI A RENO CENTESE: “POSTE APERTE E DISCARICA CHIUSA”

TOSELLI A RENO CENTESE: “POSTE APERTE E DISCARICA CHIUSA”

By on maggio 26, 2016 0 183 Views

L’’incontro del candidato sindaco Fabrizio Toselli (Cento Civica e Idea in Comune) con gli abitanti delle frazioni è proseguito mercoledì sera a Reno Centese. Il primo dei temi prettamente locali a essere analizzato è stato quello della salvaguardia dell’’ufficio postale, «una battaglia che va proseguita, poiché si tratta di un servizio importante, soprattutto per la vita delle frazioni». «L’Amministrazione comunale può relazionarsi con Poste Italiane per sollecitare la sua tenuta e il suo miglioramento, in ragione dei bisogni del paese».
Poi il post sisma. «Mi candido come sindaco ora – ha rimarcato Toselli – e prendo atto delle decisioni prese, ma adesso bisogna fare in modo che i lavori partano e vengano eseguiti: il campanile, la chiesa, così da restituire vitalità alla piazza».
Si è trattato anche di sport, a fronte della vitalità dimostrata da Reno Centese in questo settore. «Sport che deve essere rimesso al centro della comunità, come le associazioni devono essere rimesse al centro del progetto del rilancio di Cento e del suo territorio, attraverso l’ascolto e il concreto sostegno. E allora, ci impegneremo subito in un censimento dell’impiantistica sportiva, per capire dove intervenire, e ci rapporteremo con le realtà sul posto, creando una nuova unità».reno centese (2)
Importante l’’analisi del tema ambiente. Il porta a porta. «Il sistema va organizzato con ritiri notturni – ha affermato Toselli -. Non vogliamo più vedere sacchi blu, sacchi gialli, alle due o alle quattro del pomeriggio: facciamo in modo che quando usciamo di casa al mattino sia tutto pulito. Sosteniamo però questa raccolta con delle isole ecologiche attrezzate anche nelle frazioni, come valvola di sfogo per le situazioni in cui si abbiano maggiori conferimenti».
E la vicina Molino Boschetti . «La discarica va chiusa e tenuta chiusa. È necessario terminare i lavori di messa in sicurezza della vecchia: c’è un progetto, di cui il Comune di Sant’’Agostino era capofila, e c’è la sua approvazione da parte di Atersir. Dobbiamo andare avanti. Non ci saranno altre ipotesi: quel sito è rimasto aperto per decenni e ora è il momento di chiuderlo, metterlo in sicurezza e ripensare ad altre soluzioni, con valenza ambientale, non più per fare business. Per me è un capitolo chiuso se non per il lavoro che deve essere fatto. Scriviamo la parola fine e giriamo pagina».

Fabrizio Toselli ha incassato da Gilberto Toselli il riconoscimento di essere stato l’unico sindaco che ha fatto di tutto per superare la questione discarica, dialogando con il comitato. «Quei gruppi hanno fatto battaglie forti, senza colore politico – ha riferito il candidato -: hanno ragionato su un problema per trovare una soluzione, anche andando contro a questo o quel partito per risolvere la questione. Mi riconosco in tale modalità: un lampione che non funziona non è questione né di destra né di sinistra, l’’unico punto vero è che deve funzionare».
La prossima tappa nelle frazioni sarà venerdì alle 21 in piazza a Bevilacqua.

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *