Ultime News
  • Home
  • homepage
  • TRAMEC, ESORDIO AMARO: ALLA MILWAUKEE ARENA PASSA RAVENNA PER 59-72

TRAMEC, ESORDIO AMARO: ALLA MILWAUKEE ARENA PASSA RAVENNA PER 59-72

By on ottobre 5, 2021 0 23 Views
Cento-Ravenna, atto secondo: dopo la vittoria biancorossa in Supercoppa, apri pista per la partecipazione alle Final Eight di Lignano Sabbiadoro, le due formazioni sono nuovamente una di fronte all’altra per la prima giornata di campionato. Ad aggiudicarsi l’intera posta in palio stavolta è però Ravenna, vincente per 59-71 sotto i riflettori della Milwaukee Dinelli Arena.
Complice l’emozione dell’esordio in campionato di fronte al pubblico amico, l’inizio di gara è contratto per i padroni di casa, sbloccatisi dopo oltre un minuto con Barnes. In avanti i biancorossi si affidano a James che, però, non punge, ne approfitta Ravenna per prendere il largo con Tilghman e Sullivan e salire a due possessi di vantaggio. Lo strappo viene ricucito in un amen da Dellosto e James, prima della stoccata dai 6,75 di Simioni che riapre la spaccatura. Cinque punti dell’ala ex Fortitudo riportano a contatto la Tramec, Tilghman e Gazzotti non sono dello stesso avviso e, con nove mattoncini del duo al servizio di coach Lotesoriere, Ravenna svolta al 10’ sul +4.
Al timone dell’incontro, al rientro sul parquet l’Orasì spicca il volo: Berdini e Gazzotti inaugurano il parziale, realizzazioni su cui pone l’accento successivamente Oxilia, certificando il massimo vantaggio esterno (+9 a 3:11). Nonostante l’ampio divario, Cento si scuote con James, accorciando con decisione grazie a tre punti di Tomassini. Il parziale interno convince Lotesoriere a chiamare timeout, da cui Ravenna esce molto bene: Oxilia conquista un viaggio in lunetta realizzando entrambi i liberi, Simioni si impone sotto le plance ed è nuovamente +8 per gli ospiti. Obbligato al minuto, Mecacci vede i suoi scivolare oltre le dieci lunghezze di distacco sotto i colpi di Oxilia e Tilghman, trovando però in chiusura di quarto i punti di Barnes e Berti per il 25-36 di fine primo tempo.
Costretta a ricostruire la propria gara, al rientro sul parquet la Tramec suona un altro spartito: aperte le marcature da James, sempre lo statunitense trova altri due punti che, combinati a due triple in back to back di Gasparin riportano Cento a quattro punti da Ravenna. Il rientro dei padroni di casa convince Lotesoriere a chiamare timeout, al termine del quale l’Orasì reagisce con forza: gli ospiti chiudono le maglie in difesa, incidendo nel quarto un parziale di 0-8 per riportarsi sul +12. Conclusa la fiammata ravennate, la Tramec affila gli artigli e graffia: Dellosto rompe il digiuno centese, trovando il supporto di James e Ranuzzi per sigillare il punteggio sul 45-50 a fine terzo quarto.
Ricucito lo strappo, l’extra sforzo in chiusura di terzo periodo trova però la resistenza dell’Orasì al rientro sul parquet: con quattro punti consecutivi Cinciarini riapre la forbice, portata a dieci lunghezze dalla tripla di Tilghman. Pronta la replica dei padroni di casa con Tomassini, autore di sei punti consecutivi, vanificati dall’accoppiata Tilghman-Oxilia. Nonostante le stoccate ospiti, Cento non demorde e la riapre con due triple di Barnes e James, ma il cronometro è tiranno e l’Orasì la chiude definitivamente grazie a cinque punti di Denegri.
Accarezza il sogno della prima gioia di fronte al proprio pubblico la Tramec, svanito di fronte ad un monumentale Tilghman in formato MVP, autore di 22 punti e 7 rimbalzi. Non bastano a Cento 11 punti di Tomassini e 16 di James (il migliore per i biancorossi), complici le percentuali non irresistibili al tiro e qualche sbavatura di troppo in difesa.
TRAMEC CENTO- ORASI’ RAVENNA 59 – 71 (15-19; 25-36; 45-50)
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *