Ultime News
  • Home
  • homepage
  • UBRIACO SCAPPA DALLA POLIZIA LOCALE CHE LO VUOLE SOCCORRERE E MORDE UN BRACCIO AD UN AGENTE

UBRIACO SCAPPA DALLA POLIZIA LOCALE CHE LO VUOLE SOCCORRERE E MORDE UN BRACCIO AD UN AGENTE

By on aprile 26, 2021 0 124 Views
Atti vandalici a Cento alla vigilia della Liberazione.
Nella giornata di sabato 24 aprile a Cento si sono consumati due episodi di vandalismo che hanno coinvolto la polizia locale. Nel tentativo di soccorrere un giovane, inoltre, un agente della polizia locale è stato ferito, anche se in modo non grave, dallo stesso 17enne.
I fatti. Alle ore 18 circa la Centrale operativa riceveva la segnalazione relativa ad un giovane che, in Via Campagnoli, si trovava in evidente stato di ebbrezza alcolica. In città era già attivo con una pattuglia il servizio di controllo del territorio per la prevenzione del Covid19.
Giunta sul posto la pattuglia in servizio notava il ragazzo disteso a terra, circondato da un gruppo di coetanei. All’arrivo della polizia locale i giovani sono scappati e hanno fatto perdere le tracce.
Improvvisamente anche il minorenne, 17 anni, si alza da terra e comincia a correre, seguito dal personale della polizia locale che in quel momento intendeva prestargli soccorso, dato l’evidente stato di alterazione.
Il ragazzo infatti procedeva barcollando per le vie del centro. Giunto in Via Accarisio, con l’aiuto di un coetaneo che era rimasto sul posto e di un’altra persona, veniva fatto poi sedere su una poltrona in attesa dell’arrivo dell’ambulanza del 118 prontamente avvertita.
In quel frangente il minore, in stato di forte agitazione, mordeva il braccio di un assistente della municipale che stava prestandogli soccorso.
Successivamente il ragazzo veniva raggiunto dai genitori e da alcuni parenti i quali si portavano al 118 al seguito dell’ambulanza.
All’assistente della polizia locale i sanitari hanno poi rilevato una leggera ferita al braccio e gli hanno prescritto una prognosi di 5 giorni.
Verso le 21, 40, mentre il personale era ancora all’interno del comando di Viale Jolanda, per concludere il servizio, alcuni ignoti hanno iniziato a gettare contro l’edificio della municipale diverse bottiglie di birra ridotte poi in mille pezzi dopo che sbattevano contro le finestre dell’immobile.
I due episodi <<certamente molto gravi, specie per quanto avvenuto ai danni dell’assistente della polizia locale e al quale vale tutta la mia solidarietà e gli auguri di pronta guarigione, sono atti vandalici che vanno stroncati sul nascere coinvolgendo, se necessario, tutte le forze dell’ordine del territorio affinché siano individuati i colpevoli e assicurati alla giustizia>> commenta il sindaco Fabrizio Toselli che evidenzia anche <<la necessità di proseguire, come avviene ormai da mesi, con il lavoro di prevenzione e controllo di alcuni punti sensibili della città come la zona del teatro ed alcune corti e piazze interne del capoluogo, dove spesso si trovano gruppi di ragazzi>>.
<<Esprimo anch’io la solidarietà all’assistente della polizia locale ferito e gli auguro di guarire presto. Questo è un fatto che è avvenuto perché la stessa polizia locale, mostrando un forte attaccamento al dovere, sta cercando di sradicare episodi come quelli avvenuti sabato che si consumano in particolare nelle zone che stiamo monitorando. Per tale motivo voglio ringraziare il comandante Balderi per l’impegno che ci sta mettendo>>.
<<La massima solidarietà e vicinanza va espressa al collega rimasto infortunato e comunque a tutto il personale intervenuto in questo episodio e nelle operazioni quotidiane di controllo che hanno mostrato e dimostrano l’alto livello di professionalità raggiunto nell’approcciare queste situazioni che, purtroppo, evidenziano un forte disagio tra i giovani>> afferma infine il comandante della polizia locale Fabrizio Balderi.
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *