Ultime News
  • Home
  • homepage
  • Una Tramec spigliata ci prova fino alla fine, ma la spunta Udine per 68 a 63

Una Tramec spigliata ci prova fino alla fine, ma la spunta Udine per 68 a 63

By on settembre 6, 2021 0 34 Views
Primo appuntamento della quinta edizione del “Memorial Pajetta” che, sotto le luci del “Pala Carnera”, vede i padroni di casa dell’Apu Udine opporsi alla Tramec Cento. L’avvio della contesa è tutta di marca bianconera: Walters fa il bello e il cattivo tempo nel pitturato e, dopo nemmeno due minuti, è 5-0 per i padroni di casa. Si sbloccano i biancorossi grazie a Barnes, ma il lungo di casa è un rebus per i biancorossi e, con undici punti nella prima frazione, fa pendere in suo favore l’ago della bilancia. Prova a scappare l’Apu, coach Mecacci chiama a rapporto i suoi e ottiene una reazione immediata: James, Zilli e Barnes ricuciono, prima delle triple di Tomassini, Guastamacchia e Ranuzzi ad impattare l’incontro.
Al primo giro di boa è 17 pari, equilibrio che viene subito spezzato da sei punti in fila di Gasparin, supportato dal centro di Barnes dall’arco e dal jumper di Tomassini che obbligano Boniciolli al timeout. In vantaggio per larga parte dell’incontro, i bianconeri si trovano ad inseguire a nove lunghezze di distanza, portate a cinque alle porte della pausa lunga dai canestri di Giuri ed Esposito.
L’intervallo porta consiglio all’Apu, a segno con Ebeling e Lacey dall’arco per accorciare sul singolo possesso di distacco, spazzato via dal successivo centro di Walters. Fasi concitate dell’incontro dove Cento e Udine operano sorpassi e controsorpassi: James chiama, Antonutti risponde, pareggiando i sei punti dello statunitense in biancorosso, ma vedendo la Tramec giungere alla terza curva dell’incontro in vantaggio di misura.
Singolo possesso a separare i due schieramenti, del quale fanno un sol boccone i padroni di casa: cinque punti di capitan Antonutti, due punti di Pellegrino ed è +6 Apu. Non ci stanno gli uomini di Mecacci, che rientrano grazie alla precisione di James a cronometro fermo, impattando l’incontro con la tripla di Ranuzzi a sei minuti dalla sirena finale. Cento assesta una spallata all’incontro con la guardia statunitense, ma Cappelletti prima e Lacey poi ribaltano il punteggio, su cui pone l’accento il capitano dall’arco. L’ultimo acuto dell’incontro porta la firma di Tomassini dalla linea dei 6,75, ma ormai è troppo tardi per ricucire lo strappo.
Finisce così al “Pala Carnera”: Udine batte Cento 68-63.
Sconfitta solo nel finale, la Tramec ha messo in campo una bella prestazione, con tante buone indicazioni: nonostante l’importante assenza di Moreno, e qualche passaggio a vuoto fisiologico e dovuto alla stanchezza della preparazione, Mecacci ha visto i suoi restare in gioco fino alla fine, potendo contare sulla costanza realizzativa di James, a segno anche oggi con 17 punti e di Tomassini, autore di 10 punti complessivi.
Il prossimo appuntamento per Cento è fissato domani alle 17:45, dove i biancorossi incontreranno la perdente della sfida tra Reale Mutua Basket Torino e Falconstar Monfalcone, sfida valida per il terzo posto del “Memorial Pajetta”.
APU OLD WILD WEST UDINE TRAMEC CENTO 68-63
Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *