Ultime News
  • Home
  • homepage
  • VARIAZIONE URGENTE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2020/2022: LA GIUNTA DELIBERA IL SOSTEGNO ALLE ATTIVITÀ CHIUSE CON I POTERI DEL CONSIGLIO

VARIAZIONE URGENTE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2020/2022: LA GIUNTA DELIBERA IL SOSTEGNO ALLE ATTIVITÀ CHIUSE CON I POTERI DEL CONSIGLIO

By on maggio 13, 2020 0 49 Views

come anticipato da Radio Cento….

Nella seduta straordinaria che si è svolta nella giornata di ieri, la Giunta dell’amministrazione Toselli ha dato vita la progetto già annunciato una decina di giorni fa, riguardante le misure messe in campo a sostegno della ripresa della città, da attuare nella cosiddetta FASE 2. Nello specifico la Giunta ha provveduto a deliberare il primo provvedimento concreto a favore di imprese/attività commerciali/artigiani che, a causa dell’epidemia, hanno dovuto chiudere le loro attività come previsto dal DPCM dell’11 marzo scorso.

Questa prima azione ha visto un’importante somma stanziata pari 350.000 euro a copertura di un contributo pari a 600 euro a fondo perduto, per circa 600 attività aventi sede all’interno del territorio comunale, con superficie inferiore a 250 mq, “vogliamo aiutare le attività di vicinato, e farlo in tempi veloci” specifica il Sindaco Toselli. Solo a titolo di esempio: attività commerciali al dettaglio e di vicinato (con superficie inferiore a 250 mq) di ogni natura, ad esclusione del settore alimentare e dei pubblici esercizi; attività inerenti i servizi alla persona (acconciatori, estetisti, tatuatori, calzolai, sarti); attività di noleggio di auto e bus con conducente; agenzie di viaggio; agenzie immobiliari; agenzie matrimoniali; fioristi e florovivaisti; attività sportive, di divertimento ed intrattenimento (palestre private), escluse le attività di sale gioco e biliardo; attività di commercio ambulante; guide turistiche. Dal provvedimento saranno escluse tutte quelle attività che durante il periodo di chiusura forzata, hanno continuato a mantenere aperte le loro attività. “Prima della Giunta si è tenuto un terzo tavolo di confronto con i rappresentanti delle associazioni di categoria, che hanno espresso parere favorevole alle proposte che abbiamo presentato – dichiara il Sindaco Toselli – era importante dare un segnale prima della ripresa del 18 maggio”.

Tra qualche giorno, sempre sul sito del comune, sarà possibile scaricare il modulo per la richiesta del contributo “abbiamo cercato di creare una modulistica semplice che richiede pochi dati, per questo ci aspettiamo che le domande saranno complete fin dal primo invio, per non allungare i tempi”. I dati richiesti vanno dal nome dell’attività, ai dati del titolare, alla dichiarazione che al 23 febbraio scorso l’attività era in corso e che la sede legale sia nel territorio comunale di Cento. La modalità scelta per il riconoscimento del contributo, è quella del versamento diretto nel C/c, motivo per cui verrà chiesto, all’atto della compilazione della domanda, di indicare l’IBAN.

 

A breve la Giunta procederà con la definizione di un secondo provvedimento, che riguarderà gli aiuti a favore di tutti i pubblici esercizi che sono rimasti chiusi (ad esempio: BAR, rosticcerie, pizzerie, gelaterie, gastronomie, ecc). In questo caso si interverrà con esenzioni su TARI e COSAP in quanto esse hanno un forte impatto economico proprio su queste attività.

Share Button
Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *