Ultime News
  • Home
  • homepage
  • 2.000 PERSONE PER SALVARE CENTO DALLE ACQUE DEL FIUME RENO

2.000 PERSONE PER SALVARE CENTO DALLE ACQUE DEL FIUME RENO

By on Gennaio 22, 2024 0 36 Views
Era la mattinata del 22 gennaio del 1813 quando l’ingegner Antonio Assalini ritenne ultimati i lavori di ripristino degli argini del Reno compreso lo “Spallone”
 
MA…ANDIAMO PER ORDINE PER SVELARE, ATTRAVERSO LE RICERCHE DI ANDREA GILLI, QUANTO SUCCESSE, GIORNI PRIMA, IN QUEL DI CENTO
 
Le piogge dirotte e continue della notte del 18 novembre del 1812 fecero alzare le acque del Reno che vani furono gli sforzi fatti per fortificare gli argini e la mattina del giovedì 19, alle ore sei e mezza, l’impetuosa corrente ruppe l’argine sinistro circa 200 metri a monte del Ponte vecchio e attraverso una breccia di circa 150 metri la corrente irrompe quasi direttamente verso porta Pieve, allaga la via Grande (Donati) e per la direttrice Borgo di Mane (oggi vie Cremonino e Malagodi) arriva a porta Molina (p.le Bonzagni) e di lì risale indietro sul borgo di Mezzo fino alla Locanda S. Marco.
 
Come si può capire dalla descrizione della z