Ultime News
  • Home
  • homepage
  • A 100 ANNI DALLA NASCITA DEL GRANDE RAIMONDO VIANELLO

A 100 ANNI DALLA NASCITA DEL GRANDE RAIMONDO VIANELLO

By on Maggio 8, 2022 0 229 Views

“Nel quartiere in cui abito, poco fuori Milano, c’è da sempre un campo di calcio. Nello stesso quartiere hanno abitato per molti anni Raimondo Vianello e Sandra Mondaini.
Molti sanno che Raimondo era un grande appassionato di calcio. Oltre a seguire assiduamente quello di alto livello, lo ha sempre praticato.

Un giorno, era già intorno alla settantina, passò dal campo di calcio del quartiere e vide che c’era gente che giocava. Erano tutti giocatori ‘di esperienza’ residenti nel quartiere che, arrivati a una certa età, non avevano perso l’abitudine della partitella settimanale. Si informò e gli dissero che il sabato mattina era il benvenuto per unirsi al gruppo. La cosa gli piacque.

Il sabato successivo tornò in maglietta e pantaloncini. Nonostante l’età avanzata e la scarsa mobilità, se la cavava ancora. In più, essendo un personaggio celebre, tutti gli altri usarono nei suoi confronti un certo riguardo nel giocare, evitando di essere aggressivi o di far valere gli anni in meno. Un comportamento da gentiluomini che fin da quella partita diede vita a veri e propri sketch comici in campo, esattamente come quelli di cui Raimondo era protagonista in TV.

Raimondo tornò al campo il sabato successivo. E poi quello dopo e quello dopo ancora.

Per i ‘calciatori senior’ del quartiere diventò semplicemente ‘Rai’.

Rai ha giocato in quel campo tutte le settimane per 15 anni, fino a poco tempo prima di scomparire, nel 2010.

Arrivava per primo, ogni sabato mattina, puntuale come un orologio. Portava lui le maglie pulite per tutti: i gialli da una parte, i rossi dall’altra. Con qualsiasi tempo, pioggia, gelo