Ultime News
  • Home
  • homepage
  • E’ DISCRIMINATORIO PRIVILEGIARE CHI RISIEDE DA PIU’ TEMPO SUL TERRITORIO

E’ DISCRIMINATORIO PRIVILEGIARE CHI RISIEDE DA PIU’ TEMPO SUL TERRITORIO

By on Febbraio 1, 2024 0 30 Views
Maggioranza compatta, nel Consiglio Comunale di Mercoledì 31 Gennaio, nel respingere l’ordine del giorno promosso da Fratelli d’Italia che aveva rivolto al Sindaco Accorsi di intervenire, presso gli organi regionali, contro la recente delibera (del 18 dicembre 2023) che dispone che i regolamenti comunali non possano più prevedere la residenzialità storica come motivo premiale nelle graduatorie per l’assegnazione degli alloggi popolari.
Per i Consiglieri PD, Attiva e Cento SI Cura….”in termini semplici, la Regione non consente più che chi risiede da più tempo nel territorio di un comune goda per questo di un punteggio aggiuntivo nelle graduatorie per la casa.
Nell’ o.d.g. questa disposizione regionale viene presentata come una indebita ingerenza della Regione nella libertà di ciascun Comune di formulare i propri regolamenti e stabilire i propri criteri. In realtà la Regione non fa altro che richiamare una sentenza della Corte Costituzionale (sentenza 9/2021) che definisce incostituzionale e discriminatorio privilegiare nelle graduatorie chi risiede da più tempo sul territorio, auspicando una omogeneità di regolamentazione su tutto il territorio regionale, fondata su un principio di equità che riconosce la grave situazione di bisogno abitativo, come base operativa della formulazione delle