Ultime News

INSIEME CE LA FAREMO

By on Aprile 19, 2020 0 847 Views

IL SINDACO FABRIZIO TOSELLI INTERVISTATO DA L’ACCENTO E RADIOCENTO. IT

D. Sindaco …..(Ci verrebbe da iniziare con: è un bel casino ma ci tratteniamo). Una comunità intera attende di sapere quando tutto questo finirà. Ci sono, sui tavoli virtuali che sta tenendo con altri suoi colleghi , idee precise di date e mesi in cui tutto avrà una fine?

R. Da quando è iniziata l’emergenza ci sono continui tavoli virtuali sia con i colleghi Sindaci che contatti continui con la Regione; come Sindaco di Cento insieme al sindaco di Ferrara e al Sindaco di Codigoro facciamo parte dell’ Unità di crisi provinciale in Prefettura dove si discutono i provvedimenti governativi e vengono individuate le linee comuni da operare sul territorio. Si stanno facendo molti ragionamenti sulla fase -2, di certo è che la ripartenza sarà graduale. Date certe non ce ne sono, ma aspettiamo le indicazioni del governo ma ritengo che da maggio ci sarà una graduale ripartenza. Sicuramente la fine del problema coronavirus l’avremo solamente nel momento in cui avremo un vaccino o una terapia di cura; dovremo essere comunque bravi a convivere con delle regole per goderci la nostra quotidianità.

 

D. Governo centrale e tanti (troppi?) decreti continui…..nessuna polemica, non  è il momento , ma giusto quanto deciso fino ad ora o si poteva fare di più?

R. In questi momenti, come nel terremoto, non servono polemiche ma bisogna essere costruttivi; sicuramente il governo si è trovato una difficile situazione da gestire e attraverso i decreti ha cercato di stabilire regole di comportamento comuni in tutto il Paese per marginare l’emergenza. Adesso ritengo che ci voglia più CORAGGIO: ci troviamo oltre all’emergenza sanitaria anche un’ emergenza economica-sociale di entità enorme, penso debbano essere presi dei provvedimenti più incisivi da parte del governo che non si limitino a garanzie per prestiti che poi devono essere restituiti ma bensì bisogna agire da un lato sulla leva fiscale e dall’altro su contributi a fondo perduto legate al mancato guadagno per dare agli imprenditori una liquidità vera. Altro tema rilevante per il rilancio economico di alcuni settori che ruotano attorno al settore dell’edilizia dei cantieri pubblici è la riduzione della burocrazia e dei tempi di gara per gli appalti: vi faccio un esempio come amministrazione abbiamo stanziato nel bilancio un’importante somma per gli asfalti delle strade e le manutenzioni di immobili come ad esempio nelle scuole, con le procedure di oggi prima di partire occorrono più di 3 mesi, quello che chiederemo come Sindaci e imprese sarà di ridurre questi tempi perchè prima partono i cantieri pubblici e prima riparte l’economia.

 

D. Ospedale di Cento: la scelta  no Covid-19 ha permesso fin da subito il proseguo di tutte le funzionaliltà abituali dei reparti. In una visione futura possiamo quindi sperare che nello scacchiere delle scelte regionali Cento sarà il secondo polo Ospedaliero della Provincia?

R. Ho appoggiato fortemente la scelta dell’Autorità sanitaria di mantenere l’Ospedale di Cento come ospedale Cov